Se non puoi spostare il dispositivo, puoi soffocare l'incendio con della sabbia o un estintore a norma o coprirlo con un contenitore a prova di fuoco e quindi rimanere a distanza di sicurezza. In nessun caso usa dell'acqua, perché il litio potrebbe reagire con l'acqua stessa e provocare un incendio. Se puoi spostare il dispositivo in tutta sicurezza, disponilo in un'area a prova di fuoco o ben ventilata come una con pavimentazione in cemento e quindi resta a distanza di sicurezza finché la batteria non si sia raffreddata. Una volta che la batteria prende fuoco, la reazione continuerà fino all'esaurimento del combustibile.

UNA BATTERIA AL LITIO IONI GONFIA PUÒ PRENDERE FUOCO O ESPLODERE. AGISCI CON ESTREMA CAUTELA E A TUO RISCHIO E PERICOLO QUANDO RIMUOVI UNA BATTERIA GONFIA DA UN DISPOSITIVO ELETTRONICO. SE HAI DEI DUBBI SULLA TUA CAPACITÀ DI FARLO IN PIENA SICUREZZA, SPEGNI IL TUO DISPOSITIVO E CONSULTA IMMEDIATAMENTE UN TECNICO RIPARATORE PROFESSIONISTA.

La rimozione di una batteria gonfia può essere pericolosa, ma anche anche lasciarla all'interno di un dispositivo comporta dei rischi. Per prevenire danni potenziali al dispositivo e lesioni personali, un dispositivo non deve essere utilizzato se la batteria è gonfia. Queste linee guida mostrano il modo migliore di rimuovere una batteria gonfia, ma non posso garantire una riparazione sicura. Se hai dei dubbi, spegni il dispositivo, mettilo in un contenitore a prova di fuoco, portalo a un riparatore professionista e chiedigli di rimuovere la batteria difettosa. Non aspettare a rimuovere la batteria. Se la tua batteria gonfia è stata acquistata da iFixit, scatta delle foto della batteria stessa prima e dopo averla rimossa, quindi contatta il nostro team servizio clienti per richieste di garanzia o sostituzione.

Le batterie al litio-ioni utilizzano una reazione chimica per generare potenza. Man mano che la batteria invecchia, questa reazione chimica non si completa più perfettamente; questo porta alla creazione di un gas (degassamento) che porta a gonfiare la batteria. Inoltre, se gli strati sovrapposti di elementi chimici all'interno della batteria non mantengono un'adeguata separazione (a causa di danni o difetti), si possono avere degassamento, gonfiamento e perfino un incendio. Il gonfiamento è il risultato di particelle che restano intrappolate tra gli strati della batteria e finiscono col perforare la membrana che separa gli strati. Se la membrana è stata compromessa, l'umidità dell'aria può reagire con la cella facendola gonfiare. Una reazione esplosiva che ha notoriamente colpito il Samsung Galaxy Note7 e gli hoverboard, portando come risultato le rigide restrizioni alle spedizioni di batterie e al loro trasporto sugli aerei.

Block Image

Quando le batterie si gonfiano, si espandono e spingono fuori altri componenti. Tipicamente un display, un pulsante o un trackpad sono spinti verso l'esterno e perdono l'allineamento corretto. Potresti avere una batteria gonfia se il case del tuo telefono non sembra contenere bene il dispositivo come al solito, se c'è una fessura tra alcuni componenti, se i pulsanti sono diventati duri da premere, se il tuo dispositivo sembra più morbido del solito e appare "gommoso".

Esegui i test di odore in modo sicuro! Non avvicinare mai la faccia e inspirare profondamente di fronte a una sostanza pericolosa; devi invece usare una tecnica specifica per annusare l'area attorno alla tua batteria. Potresti notare un odore chimico dolce e metallico che può essere il gas prodotto tipicamente all'interno di una batteria gonfia.

Block Image

Image Credit: George Christidis

Se il tuo dispositivo è facile da aprire senza dover "disturbare" la batteria (verificalo con la guida alla sostituzione della batteria!), come un MacBook o un iPhone, puoi aprire il dispositivo e ispezionare visualmente la batteria per vedere se sia ingrossata. Se la batteria ha un involucro allentato o non più piano, se la forma rettangolare si è arrotondata oppure se sembra sollevata dal suo alloggiamento, allora è gonfia.

Se hai il sospetto che la tua batteria sia gonfia, non caricare il tuo dispositivo. Lasciala scaricare quanto più riesci per ridurre il rischio di incendio.

Lavora in un'area ben ventilata che possa aiutare a diffondere i fumi. Indossa occhiali protettivi: l'ideale sarebbe una maschera, ma gli occhiali di sicurezza sono meglio che niente. Indossa dei guanti per prevenire il contatto della pelle con i prodotti chimici della batteria. Tieni a portata di mano delle pinze lunghe e con becchi arrotondati per rimuovere la batteria danneggiata.

Block Image

Nel caso che la batteria inizi a bruciare o perdere liquidi, devi avere un posto sicuro dove sistemarla. Lavora su una superficie incombustibile, meglio all'esterno se il clima è fresco e non umido. Prepara un contenitore resistente al fuoco, come una lattina di metallo sigillata, un secchio metallico pieno di sabbia o altre soluzioni equivalenti. In nessuna circostanza devi usare l'acqua, perché il litio reagirebbe con l'acqua e causerebbe un incendio. Se lavori al chiuso, vedi di avere un corridoio libero verso un posto all'esterno dove lasciar terminare in sicurezza la reazione della batteria.

Una volta prese le precauzioni citate qui sopra, puoi iniziare a rimuovere la batteria. Per la maggior parte dell'operazione, puoi seguire la guida alla sostituzione della batteria del tuo dispositivo, ma devi stare particolarmente attento a non danneggiare la batteria nel corso della rimozione. Se la batteria è incollata in posizione, raccomandiamo di iniziare con un solvente come l'eliminatore di adesivo di iFixit, l'alcol isopropilico ad alta concentrazione oppure l'acetone. Il solvente minimizza la necessità di far leva contro la batteria o forzarla. Tieni a mente che l'acetone può danneggiare le parti in plastica e che tutti i solventi devono essere usati nel modo più parco possibile perché sono infiammabili. Usa solo strumenti in plastica ed evita qualsiasi attrezzo affilato abbastanza da poter perforare la batteria: questa eventualità può portare a un incendio pericoloso. Se a un certo punto l'odore aumenta, il dispositivo comincia a riscaldarsi o compare del fumo, metti il dispositivo all'esterno o in un contenitore resistente al fuoco e aspetta che i sintomi spariscano prima di provare di nuovo la rimozione.

Una volta che la batteria è stata rimossa, deve essere smaltita in modo sicuro. Non gettare mai batterie nella spazzatura o in contenitori per la raccolta differenziata domestica. Non mettere o tenere in acqua la batteria. Se la batteria è calda, emana odori o fuma, mettila all'esterno lontano da ogni materiale infiammabile oppure in un contenitore a prova di fuoco e aspetta che questi sintomi scompaiano. Quando il rischio è scongiurato, porta la batteria a un sito locale di riciclaggio di rifiuti elettronici; fai riferimento alla nostra pagina rifiuti elettronici per trovarne uno nella tua zona. Non spedire la batteria a un centro di trattamento di rifiuti elettronici: sono in atto regolamenti molto rigidi contro questa procedura, dato che la batteria potrebbe produrre danni durante il trasporto.

Lo smaltimento delle batterie richiede una particolare attenzione. In qualsiasi condizione, tutte le batterie presentano rischi di incendio e in generale di sicurezza, quindi devono essere maneggiate e smaltite in modo adeguato. Le batterie non possono essere affidate ai normali servizi di raccolta domiciliare e devono essere portate a una struttura di raccolta di rifiuti pericolosi. Trova una di queste cercando su Internet o in altro modo.

Le batterie sono materiali di consumo e, per quanto tu le tratti nel modo migliore possibile, prima o poi devono essere sostituite. Detto questo, ecco qui sotto le migliori pratiche per mantenere la tua batteria in salute il più a lungo possibile. Ma è anche importante notare che non puoi "guarire" una batteria gonfia o difettosa: puoi solo rimuoverla. Questi suggerimenti possono solo aiutarti a ritardare il degrado della batteria.

Le batterie danno il loro meglio con operazioni di carica e scarica lente e controllate, se usate con temperature non elevate e se protette da urti o danni. La carica o scarica rapida può usurare prematuramente la batteria e impedire che la reazione chimica possa completarsi in modo corretto, portando al degassamento. Lasciare il tuo dispositivo collegato lo porta ad alternare nel giro di un'ora molte fasi di caricamento e scaricamento, il che può degradare la batteria. L'uso di un cavo di carica o un caricabatterie non certificati rischia di provocare una carica eccessiva, non controllata e non uniforme che può causare danni e perfino provocare un incendio. Anche le alte temperature possono ridurre l'efficienza della batteria, quindi evita di lasciare il telefono in auto in una giornata calda. E, cosa della massima importanza, far cadere il tuo telefono danneggia anche la tua batteria, non solo il tuo schermo. Proprio come accade con le auto, i telefoni sono fatti per flettersi in caso di incidente, quindi perfino una batteria incollata può collidere con i componenti vicini e perforarsi in caso di caduta. Sostituisci la batteria se è danneggiata o non tiene più la carica. Tl;dr: tratta bene la tua batteria. Usala con delicatezza e sostituiscila se è danneggiata o se la carica non dura quanto dovrebbe.

Un ringraziamento speciale a questi traduttori:

100%

albertob ci sta aiutando ad aggiustare il mondo! Vuoi partecipare?
Inizia a tradurre ›

Leaving your device plugged in forces it to drain and charge many times an hour, which can degrade the battery - this is rubbish. If the device is plugged in the battery will usually end up fully charged - which is not ideal as about 40% charge is best for battery longevity - but it won’t drain and charge continually. Instead, once the battery is fully charged it is essentially removed from the circuit and the charger powers the device.

Using a non-certified charging cable or adapter risks uncontrolled, uneven, or excessive charging that can cause damage or even result in fire - this is not quite true. All devices contain a charge controller that prevents overcharging regardless of the charger used. However, cheap chargers may subject you to the risk of electrocution, may produce ‘noisy’ DC that reduces the performance of the touchscreen, or may themselves catch fire. A damaged charger cable can also overheat and cause a fire.

Andrew - Replica

Do not use water under any circumstances as the lithium could react with the water and cause a fire - this is misleading. While it’s true that lithium ignites on contact with water, there is actually very little elemental lithium in typical lithium-ion batteries and a sufficient quantity of water can put out the fire that water started.

For example, on board commercial aircraft if a passenger’s phone catches fire (which happens frequently when a phone falls down the back of a seat and the passenger adjusts the seat angle to get at the phone but in the process squashes it, puncturing the battery), the standard procedure is to use bottled water or soft drink to extinguish the fire.

Andrew - Replica

Thank you Andrew for commenting on the use of water to extinguish a Li ion battery. You are 100% correct. In fact, there is a lot of test data that has been produced by NFPA that shows water is the most effective (and safe) way to suppress a Li ion battery fire. Water also immediately cools down any adjacent cells to prevent propagation.

The heading that states “All Batteries are Hazardous Waste” is also wrong.

This website should be corrected ASAP.

George - Replica

Aggiungi Commento

Visualizza Statistiche:

Ultime 24 Ore: 329

Ultimi 7 Giorni: 2,158

Ultimi 30 Giorni: 9,591

Tutti i Tempi: 37,656