Salta al contenuto principale

Aggiusta la tua roba

Diritto alla Riparazione

Store

Introduzione

Cos'è meglio di un "Max"? La risposta di Samsung è un deciso "Ultra!". Questa denominazione torna sotto forma del Galaxy S21 Ultra, e rappresenta davvero qualcosa di meglio… o almeno questa sembra essere l'opinione prevalente. Ma questo telefono offre qualcosa di più di un gradino nelle specifiche e di un modesto restyling? C'è un solo modo di saperlo: un bello smontaggio.

Per tenerti aggiornato con gli ultimi avvenimenti dal mondo della riparazione degli smontaggi, guarda il nostro canale YouTube, il nostro Instagram e i nostri post su Twitter. E per avere tutto questo ben di Dio targato iFixit direttamente nella tua casella di posta digitale, iscriviti alla nostra newsletter.

Questo smontaggio non è una guida di riparazione. Per riparare il tuo Samsung Galaxy S21 Ultra, usa il nostro manuale di assistenza.

  1. L'elenco delle specifiche di questo telefono sembra davvero ultra; ma sono ancora più ultra del modello dell'anno scorso? O si tratta essenzialmente di un S20 Ultra camuffato? Giudicate voi:
    • L'elenco delle specifiche di questo telefono sembra davvero ultra; ma sono ancora più ultra del modello dell'anno scorso? O si tratta essenzialmente di un S20 Ultra camuffato? Giudicate voi:

    • Schermo Infinity-O Dynamic Amoled 2X Quad HD+ da 6,8" (3200x1440, 515 ppi), con frequenza di refresh variabile fino a 120 Hz

    • Processore Snapragon 888 associato a 12 GB di RAM LPDDR5 (16 GB in opzione)

    • Memoria interna da 128 GB (256 o 512 GB in opzione)

    • Batteria da 5000 mAh

    • Cinque fotocamere: ultragrandangolare da 12 MP ƒ/2.2; grandangolare da 108 MP ƒ/1.8; teleobiettivo da 10 MP ƒ/2.4; teleobiettivo a periscopio da 10 MP ƒ/4.9 e fotocamera da selfie da 40 MP ƒ/2.2

    • Hai letto il nostro smontaggio dell'S20 Ultra e pensi di stare vedendo doppio? Non sei il solo. Ma andiamo un po' più in profondità per vedere se c'è qualcosa che va oltre i freddi numeri.

  2. Prima di smantellare il telefono, dobbiamo fare la stessa cosa con la scatola e i suoi accessori. Ovviamente, c'è un cavo e un caricab… Fermi tutti: mi stai dicendo che non c'è un caricabatterie nella confezione? Samsung non prendeva forse in giro Apple, che ha fatto esattamente la stessa cosa l'anno scorso? Sì, è vero e Samsung ne ha cancellato le tracce. Scherzi a parte, non ci sorprende questo dietro-front di Samsung; è anche un piccolo passo nella direzione giusta per ridurre i rifiuti elettronici.
    • Prima di smantellare il telefono, dobbiamo fare la stessa cosa con la scatola e i suoi accessori. Ovviamente, c'è un cavo e un caricab…

    • Fermi tutti: mi stai dicendo che non c'è un caricabatterie nella confezione? Samsung non prendeva forse in giro Apple, che ha fatto esattamente la stessa cosa l'anno scorso? Sì, è vero e Samsung ne ha cancellato le tracce.

    • Scherzi a parte, non ci sorprende questo dietro-front di Samsung; è anche un piccolo passo nella direzione giusta per ridurre i rifiuti elettronici.

    • Dal punto di vista stilistico, la serie Galaxy S di quest'anno mostra dei bordi meno arrotondati (benché non così vistoso come lo squadramento che Apple ha voluto dare all'iPhone).

    • Nel frattempo, la gobba per le fotocamere si è espansa fino a raggiungere il bordo in alluminio dell'Ultra, creando una transizione più dolce alla vista (e al tatto).

    • Le gobbe per le fotocamere non sono minacciate di estinzione, ma la memoria espandibile ha fatto la stessa fine del dodo. Nella serie S21 il vassoio per la scheda microSD risulta assente.

    • Una cosa che ci piace molto del nuovo design: la finitura opaca sul pannello posteriore in vetro. Non dà molto l'impressione di essere vetro, ma dà una sensazione di lusso plastificato, se vi interessa.

  3. Prima di tirar fuori gli attrezzi, indossiamo i nostri occhiali a Ultra-vista e diamo un'occhiata all'interno, grazie ai nostri amici di Creative Electron. Che cosa c'è dentro di bello, rispetto all'immagine a raggi X dell'S20 Ultra? Il motore di vibrazione e il vassoio della scheda SIM si sono scambiati di posto alle due estremità del telefono. Questo, in apparenza, per lasciare spazio a un altoparlante voce leggermente più grande. Anche la fotocamera tele periscopica è apprezzabilmente più grande, probabilmente per garantire un maggior livello di zoom.
    • Prima di tirar fuori gli attrezzi, indossiamo i nostri occhiali a Ultra-vista e diamo un'occhiata all'interno, grazie ai nostri amici di Creative Electron. Che cosa c'è dentro di bello, rispetto all'immagine a raggi X dell'S20 Ultra?

    • Il motore di vibrazione e il vassoio della scheda SIM si sono scambiati di posto alle due estremità del telefono. Questo, in apparenza, per lasciare spazio a un altoparlante voce leggermente più grande.

    • Anche la fotocamera tele periscopica è apprezzabilmente più grande, probabilmente per garantire un maggior livello di zoom.

    • Infine, c'è una piccola evoluzione nelle bobine di carica wireless. Quella esterne sono più sottili e allungate e hanno degli avvolgimenti in più, forse per una migliore efficienza con aree di carica più ampie. Quelle interne ora hanno due diverse sezioni: forse gli avvolgimenti più fini servono a caricare meglio cose piccole, tipo Galaxy Buds.

  4. Come un medico da strapazzo (o magari un genio della medicina?), dopo una sola occhiata prescriviamo la cura: una bella dose di calore e di taglio per espiantare il pannello posteriore. Abbiamo altri pazienti in coda che aspettano! Forse raddoppiare il dosaggio di iOpener può semplificare il lavoro? Abbiamo bisogno di ulteriori trial clinici per poter approvare la procedura. Finito il trattamento con il calore, è ora di passare all'incisione lungo il perimetro.
    • Come un medico da strapazzo (o magari un genio della medicina?), dopo una sola occhiata prescriviamo la cura: una bella dose di calore e di taglio per espiantare il pannello posteriore. Abbiamo altri pazienti in coda che aspettano!

    • Forse raddoppiare il dosaggio di iOpener può semplificare il lavoro? Abbiamo bisogno di ulteriori trial clinici per poter approvare la procedura.

    • Finito il trattamento con il calore, è ora di passare all'incisione lungo il perimetro.

    • Il nuovo contorno della gobba della fotocamera complica la procedura. Abbiamo elaborato delle manovre laterali col plettro, ma c'è voluta molta pazienza e questo non ci è piaciuto.

    • Operazione riuscita! Il pannello posteriore viene via senza trascinarsi dietro alcun cavo volante.

  5. C'è un unica grande guarnizione adesiva a tenere in posizione la cover posteriore e la gobba della fotocamera; la sporgenza, però, può essere staccata separatamente, lasciando spazio a delle interessanti possibilità di personalizzazione fai-da-te. …e, diversamente dall'S20 Ultra, gli oblò delle fotocamere possono essere sostituiti in modo indipendente; probabilmente è una buona cosa. Rimosso il pannello posteriore, restiamo un attimo perplessi di fronte all'enormità di questo telefono se paragonato al nostro Kit cacciaviti Minnow.
    • C'è un unica grande guarnizione adesiva a tenere in posizione la cover posteriore e la gobba della fotocamera; la sporgenza, però, può essere staccata separatamente, lasciando spazio a delle interessanti possibilità di personalizzazione fai-da-te.

    • …e, diversamente dall'S20 Ultra, gli oblò delle fotocamere possono essere sostituiti in modo indipendente; probabilmente è una buona cosa.

    • Rimosso il pannello posteriore, restiamo un attimo perplessi di fronte all'enormità di questo telefono se paragonato al nostro Kit cacciaviti Minnow.

    • Il nostro piccolo tuttofare porta a termine il lavoro senza problemi: non è la misura del kit strumenti che conta, ma come lo usi.

    • Le parti interne sembrano proporre un leggero sviluppo rispetto all'S20 Ultra dell'anno scorso, con piccoli cambiamenti alla bobina di ricarica wireless e ai gruppi antenna superiori.

    • L'altoparlante voce questa volta se ne esce in blocco con il gruppo antenna, un aggiornamento dello schema che abbiamo visto per primo nel Note 20; in telefoni precedenti come l'S20 Ultra, invece, questi elementi sono incollati alla scocca in modo indipendente.

  6. Dopo aver delicatamente estratto la scheda madre, andiamo dritti ai gruppi fotocamera; il primo ad accoglierci è una vecchia conoscenza dell'S20 Ultra, l'ultra grandangolare da 12 MP. Un'altra faccia nota è la fotocamera principale, grandangolare da 108 MP ƒ/1.8. Quest'anno si è messa a dieta (è tempo di prova-costume) ed è scesa da 26 a 24 mm di focale equivalente. Un ritorno è anche quello della fotocamera tele a periscopio, questa volta però con un rifacimento generale, sacrificando alcune caratteristiche in favore di altre:
    • Dopo aver delicatamente estratto la scheda madre, andiamo dritti ai gruppi fotocamera; il primo ad accoglierci è una vecchia conoscenza dell'S20 Ultra, l'ultra grandangolare da 12 MP.

    • Un'altra faccia nota è la fotocamera principale, grandangolare da 108 MP ƒ/1.8. Quest'anno si è messa a dieta (è tempo di prova-costume) ed è scesa da 26 a 24 mm di focale equivalente.

    • Un ritorno è anche quello della fotocamera tele a periscopio, questa volta però con un rifacimento generale, sacrificando alcune caratteristiche in favore di altre:

    • La risoluzione scende da 48 a 10 MP, la focale sale da 103 a 240 mm (lo zoom ottico passa da 4X a 10X); l'area del sensore si restringe (da 1/2.0" a 1/3.24") ma con pixel più grandi (da 0,8 a 1.22 μm); e infine (rullo di tamburi), l'apertura si riduce da ƒ/3.5 a ƒ/4.9. Se hai già elaborato e ponderato tutti questi dati, ci complimentiamo con te.

    • Un grosso cambiamento al gruppo fotocamere: l'elemento DepthVision dell'S20+ ed S20 Ultra è stato impacchettato e portato via per lasciare spazio, nel ruolo di compagno di... camera dell'elemento a periscopio, a un tele da 70 mm ƒ/2.4 da 10 MP.

    • Sembra che il sistema DepthVision non facesse poi la differenza come era stato propagandato; Samsung, infatti, si affida ora alla buona vecchia elaborazione software per perseguire gli stessi obiettivi.

    • Un'altra cosa nuova: questo notevole modulo laser AF. Si presenta come un misuratore di distanze per campi da golf miniaturizzato. Chissà se si può usare anche per questo...

  7. Non è vero che queste schede sembrano cani che abbaiano? Guardiamo comunque cos'è che fa andare questo telefono:
    • Non è vero che queste schede sembrano cani che abbaiano? Guardiamo comunque cos'è che fa andare questo telefono:

    • Processore Qualcomm Snapdragon 888 disposto sotto 12 GB di RAM LPDDR5 Samsung K3LK4K40CM-BGCP

    • 128 GB di memoria flash Samsung KLUDG4UHDC-B0E1

    • Modulatore 5G Qualcomm SMR52

    • Chip gestione alimentazione Maxim MAX77705C

    • Chip gestione alimentazione Qualcomm QPM5825

    • Moduli front-end Qualcomm QDM5872 e QDM4820

    • IC amplificazione audio Cirrus Logic CS35L40

  8. La scheda di destra sembra un dinosauro diffidente. Ecco degli altri chip:
    • La scheda di destra sembra un dinosauro diffidente. Ecco degli altri chip:

    • Ricetrasmettitore RF Qualcomm SDR868

    • Chip WACOM W9020 (il piccolo segreto che sta dietro l'S Pen)

    • Chip gestione alimentazione Qualcomm PM8350C

    • IC gestione alimentazione Qualcomm PM8350

    • Chip gestione alimentazione Samsung SM3080

    • Chip envelope tracker Qualcomm QET5100

    • Chip amplificazione audio Cirrus Logic CS35L40 e CS40L25

  9. Identificazione circuiti integrati, continua: Microcontroller 32 bit ARM Cortex-M0, 64 Kb Flash, STMicroelectronics STM32G071K8T6
    • Identificazione circuiti integrati, continua:

    • Microcontroller 32 bit ARM Cortex-M0, 64 Kb Flash, STMicroelectronics STM32G071K8T6

    • Ricevitore alimentazione wireless Renesas (già Integrated Device Technology) P9320S

    • Secure Element NXP Semiconductor SN110T

    • Modulo Bluetooth (probabile) Samsung 0444D1

    • Regolatore a bassa caduta di tensione (LDO) 3A ON Semiconductor NCP59744

    • Modulo amplificatore di potenza Skyworks SKY77368-11

    • Modulo Front-end (probabilmente) Broadcom (già Avago) AFEM-9146 RF

  10. Avendo appreso del vostro insaziabile desiderio di altre identificazioni di chip, ecco i sensori sulla scheda: Accelerometro a 3 assi/giroscopio (probabile) STMicroelectronics LSM6DSL
    • Avendo appreso del vostro insaziabile desiderio di altre identificazioni di chip, ecco i sensori sulla scheda:

    • Accelerometro a 3 assi/giroscopio (probabile) STMicroelectronics LSM6DSL

    • Sensore di pressione STMicroelectronics LPS22HH

    • Hub accelerometro/giroscopio con sensore Bosch Sensortec BHI160B

    • Sensore luce/colore/prossimità Austria Micro System

  11. L'abitudine alle cose comporta stress. Un concetto che fa da collante al nostro lavoro quando affrontiamo di malavoglia l'estrazione della batteria con il nostro alcol isopropilico per ammorbidire l'adesivo. Parlando di abitudini, questa cella di alimentazione ci sembra terribilmente familiare… Non c'è da stupirsi! È praticamente la stessa batteria dell'S20 Ultra, salvo un paio di piccoli aggiornamenti.
    • L'abitudine alle cose comporta stress. Un concetto che fa da collante al nostro lavoro quando affrontiamo di malavoglia l'estrazione della batteria con il nostro alcol isopropilico per ammorbidire l'adesivo.

    • Parlando di abitudini, questa cella di alimentazione ci sembra terribilmente familiare…

    • Non c'è da stupirsi! È praticamente la stessa batteria dell'S20 Ultra, salvo un paio di piccoli aggiornamenti.

    • Ti servisse un ripasso, ci troviamo di fronte a un pacco batterie da 5000 mAh e 3,88 V per un'energia di 19,4 Wh (il modello dell'anno scorso riportava 3,86 V che faceva 19,3 Wh).

    • Questo dato fa impallidire quello di 14,13 Wh dell'iPhone 12 Pro Max, ma anche, stranamente, quello di 17,46 Wh dell'apparentemente gigantesca batteria del Note 20 Ultra. Samsung, c'è un po' di confusione nel posizionamento dei tuoi prodotti.

  12. Caspita che sensore! Il sensore impronte digitali integrato nello schermo dell'S21 Ultra (a destra) è addirittura del 77% più grande di quello minuscolo (così ci sembra ora) dell'S20. Ciliegina sulla torta che si accompagna ai miglioramenti software, l'incremento della superficie richiede minore precisione nel posizionamento del dito e al tempo stesso può raccogliere più dati in una singola scansione. L'S21 Ultra con nostro disappunto perde la praticità di un cavo modulare dello schermo come quello che abbiamo trovato nell'S21 standard. Questo rende un po' più complicata la sostituzione dello schermo.
    • Caspita che sensore! Il sensore impronte digitali integrato nello schermo dell'S21 Ultra (a destra) è addirittura del 77% più grande di quello minuscolo (così ci sembra ora) dell'S20.

    • Ciliegina sulla torta che si accompagna ai miglioramenti software, l'incremento della superficie richiede minore precisione nel posizionamento del dito e al tempo stesso può raccogliere più dati in una singola scansione.

    • L'S21 Ultra con nostro disappunto perde la praticità di un cavo modulare dello schermo come quello che abbiamo trovato nell'S21 standard. Questo rende un po' più complicata la sostituzione dello schermo.

    • Guardando attraverso un intaglio, notiamo il chip del display. Per ora lasciamo l'esecuzione della cerimonia dello scollamento dello schermo a una vera guida di riparazione.

    • Come abbiamo già visto in precedenza nella nostra immagine a raggi X, il lettore di schede SIM si è spostato dalla parte superiore del telefono, dove era connessa alla scheda madre, a quella inferiore; ora è connesso alla scheda figlia, nelle vicinanze della porta di ricarica USB-C.

    • Cacciata nell'angolo del frame c'è una nuova antenna, forse di tipo UWB (banda ultra-larga). Non è il primo dispositivo Samsung con UWB, ma è il primo telefono Galaxy S a includere questa tecnologia, che è molto interessante.

  13. Samsung notoriamente spinge sempre più in là i confini di ciò che è possibile in uno smartphone, ma questo sembra più che altro un anno di mantenimento per la serie Galaxy: si tiene quello che funziona e ci si libera dei bei tentativi non riusciti. Il risultato finale è un prodotto perfezionato.
    • Samsung notoriamente spinge sempre più in là i confini di ciò che è possibile in uno smartphone, ma questo sembra più che altro un anno di mantenimento per la serie Galaxy: si tiene quello che funziona e ci si libera dei bei tentativi non riusciti. Il risultato finale è un prodotto perfezionato.

    • Detto ciò, quello che non è stato perfezionato nell'S21 Ultra, nel confronto con le generazioni precedenti, è la riparabilità…

  14. Considerazioni Finali
    • Tutti i fissaggi più importanti sono realizzati con viti a croce Phillips di dimensioni e lunghezza identiche, il che semplifica la procedura di riparazione.
    • Molti componenti sono modulari e sostituibili in modo indipendente tra loro, ma la mancanza del cavo dello schermo modulare e del pannello posteriore in policarbonato presenti nell'S21 standard costituiscono un passo indietro.
    • Il pannello posteriore è incollato e difficile da rimuovere, ora ancora di più a causa dello spessore lungo il bordo causato dalla nuova forma della gobba per le fotocamere.
    • Le riparazioni di batteria e schermo continuano a essere difficoltose: entrambi i componenti sono tenuti in posizione da adesivo tenace e l'accesso a questi elementi richiede parecchie operazioni preliminari di smontaggio.
    Punteggio Riparabilità
    3
    Riparabilità 3 su 10
    (10 è il più facile da riparare)

Un ringraziamento speciale a questi traduttori:

94%

albertob ci sta aiutando ad aggiustare il mondo! Vuoi partecipare?
Inizia a tradurre ›

my S21Ultra5G has AMR64-v8a. is that still true S21Ultra?

Chuck Branson - Replica

At which parts are Tri-point Y00 screws assembled?

nbtk - Replica

Good question! The corner antenna cable shown in step 12 was held by tri-point screws.

Arthur Shi -

Thank you very much.  Only 1 or 2 Tri-point Y00 screws for corner antenna cable while all other screws are Phillips #000?

nbtk -

That is correct!

Arthur Shi -

Aggiungi Commento

Visualizza Statistiche:

Ultime 24 Ore: 107

Ultimi 7 Giorni: 1,060

Ultimi 30 Giorni: 4,332

Tutti i Tempi: 17,820