Panoramica Video

Introduzione

Smontaggio-rama! Siamo al terzo smontaggio di questa settimana e non intendiamo fermarci qui. Il nostro prossimo concorrente: l'esordiente MacBook Pro 13" Retina Display. L'edizione di quest'anno è un peso piuma, ma siamo sicuri che i contenuti non mancheranno. Qualunque sia il contenuto, non ha speranza di resistere ai nostri agguerriti smontatori. Unisciti a noi nella nostra battaglia verso l'interno dell'ultimo laptop di Apple.

Ma aspetta un attimo, c'è dell'altro: buttati su

Facebook, jab(ber) e Twitter, e affronta Instagram per essere sicuro di non mancare un colpo.

Questo smontaggio non è una guida di riparazione. Per riparare il tuo MacBook Pro 13" Retina Display Late 2013, usa il nostro manuale di assistenza.

  1. L'abbiamo già fatto sette volte prima di oggi, ma affrontare un Apple da 13" di livello professionale ci solletica il palato. Vediamo le caratteristiche tecniche dell'ultimo arrivato:
    • L'abbiamo già fatto sette volte prima di oggi, ma affrontare un Apple da 13" di livello professionale ci solletica il palato.

    • Vediamo le caratteristiche tecniche dell'ultimo arrivato:

      • Display retina da 13,3 pollici e 2560x1600 pixel (227 ppi)

      • Processore dual-core Intel Core i5 da 2.4 o 2.6 GHz (disponibile in opzione Intel Core i7 dual-core da 2.8 GHz)

      • RAM DDR3L integrata da 4, 8 o 16 GB

      • Memorizzazione con SSD da 128, 256, 512 GB o 1 TB.

      • Grafica Intel Iris

      • Interfacce I/O Thunderbolt 2, USB 3 e HDMI full size

  2. Subito notiamo qualcosa di poco familiare: il modello A1502 non era mai comparso finora. Significa che questa creatura è tutta nuova? Siamo qui per scoprirlo. Le porte sulla fiancata di dritta comprendono:
    • Subito notiamo qualcosa di poco familiare: il modello A1502 non era mai comparso finora. Significa che questa creatura è tutta nuova? Siamo qui per scoprirlo.

    • Le porte sulla fiancata di dritta comprendono:

      • Slot per schede SDXC

      • HDMI full size con output 1080p

      • USB 3.0

    • Altre porte a babordo!

      • Un'altra USB 3.0

      • 2x Thunderbolt 2

  3. Al momento non ci sorprende proprio scoprire che il case inferiore è fissato con viti pentalobe. Siamo solo... delusi. Sembra che questa nuova versione abbia perso un po' di freschezza, o almeno la metà di quella che aveva, perché ora c'è una sola ventola.
    • Al momento non ci sorprende proprio scoprire che il case inferiore è fissato con viti pentalobe. Siamo solo... delusi.

    • Sembra che questa nuova versione abbia perso un po' di freschezza, o almeno la metà di quella che aveva, perché ora c'è una sola ventola.

    • L'allestimento natalizio di Apple non si ferma qui: cablaggi risistemati, un SSD spostato e una batteria drasticamente rivista fanno parte degli addobbi.

  4. Come sempre, Apple preannuncia tragiche conseguenze se proviamo a effettuare riparazioni e sostituzioni o a intavolare una serena discussione con la batteria. Warning, schmorning: sapete come la pensiamo su queste grafiche.
    • Come sempre, Apple preannuncia tragiche conseguenze se proviamo a effettuare riparazioni e sostituzioni o a intavolare una serena discussione con la batteria.

    • Prima regola dello smontaggio: occhio alla corrente. Non c'è niente di peggio che dimenticare dove sta la potenza.

    • Tiriamo via il connettore della batteria, ma quella nuova e strana scheda del controller della batteria non si muove proprio.

    • E quelle piccole viti? Non servono a nulla! La scheda accoglie ricavi complicati che sono saldati e fatti passare sotto per tenere fermo il tutto. Questa parte sta diventando un vero rompicapo.

  5. Con lo spudger ci apriamo la strada attraverso i cavi di antenna e estraiamo, sorprendendola nel sonno, la scheda AirPort. Non preoccupatevi, la rimetteremo a posto prima che possa svegliarsi. Si trova nello stesso posto, sul lato destro, come nel modello precedente, ma questa Broadcom BCM94360CS è tutt'altra bestia.
    • Con lo spudger ci apriamo la strada attraverso i cavi di antenna e estraiamo, sorprendendola nel sonno, la scheda AirPort.

      • Non preoccupatevi, la rimetteremo a posto prima che possa svegliarsi.

    • Si trova nello stesso posto, sul lato destro, come nel modello precedente, ma questa Broadcom BCM94360CS è tutt'altra bestia.

      • La nuova tecnologia Wi-Fi 802.11ac dichiara prestazioni triple rispetto alla 802.11n.

  6. Dando un'occhiata sotto la copertura della scheda AirPort rivisitata, troviamo: Ricetrasmettitore Gigabit 802.11ac a  tre canali Wi-Fi 5G Broadcom BCM4360
    • Dando un'occhiata sotto la copertura della scheda AirPort rivisitata, troviamo:

      • Ricetrasmettitore Gigabit 802.11ac a tre canali Wi-Fi 5G Broadcom BCM4360

      • Processore Bluetooth su chip singolo Broadcom BCM20702 con ricetrasmettitore integrato RF 2.4 GHz ad alte prestazioni

      • Modulo Front-End WLAN 802.11a/b/g/n/ac a doppia banda Skyworks SE5516

  7. Gli SSD non girano come altri tipi di hard drive, ma a quello del MacBook Pro da 13" certamente piace andarsene in giro! Questo Pro è nella versione base con 128 GB di memoria flash, mentre i modelli più capienti hanno 256 o 512 GB. Apple fa notare che il modello da 512 GB è configurabile fino a 1 TB di capacità, nel caso che il tuo archivio di foto di gattini non ci stia nel dischettino da 512 GB.
    • Gli SSD non girano come altri tipi di hard drive, ma a quello del MacBook Pro da 13" certamente piace andarsene in giro!

    • Questo Pro è nella versione base con 128 GB di memoria flash, mentre i modelli più capienti hanno 256 o 512 GB.

      • Apple fa notare che il modello da 512 GB è configurabile fino a 1 TB di capacità, nel caso che il tuo archivio di foto di gattini non ci stia nel dischettino da 512 GB.

    • Pezzi e frattaglie degni di nota:

      • Flash NAND da 16 GB (totale di 8 x 16 GB = 128 GB) SanDisk 05131 016G

      • Controller SSD Marvell Semiconductor 88SS9183

      • DDR3-1600 SK Hynix H5TQ2G63DFR

  8. Spedizione gratuita per tutti gli ordini superiori a 100,00 US$ o contenenti un Kit Attrezzi Pro Tech!

    Sfoglia il Nostro Negozio
  9. Come direbbe Harry Potter, Wingardium leviosa! Il cavo della scheda I/O praticamente levita via dalle sue prese. La nostra bacchetta magica Il nostro pratico Cacciavite Pro Tech  rende facile, una vera magia, la rimozione delle viti dell'altoparlante. Agitare e colpire...  e gli altoparlanti, incantati, se ne vanno dal case posteriore.
    • Come direbbe Harry Potter, Wingardium leviosa! Il cavo della scheda I/O praticamente levita via dalle sue prese.

    • La nostra bacchetta magica Il nostro pratico Cacciavite Pro Tech rende facile, una vera magia, la rimozione delle viti dell'altoparlante.

    • Agitare e colpire... e gli altoparlanti, incantati, se ne vanno dal case posteriore.

      • Siamo lieti di riferire che questi altoparlanti che-non-devono-essere-nominati sono molto facili da rimuovere: non serve la magia nera.

    • Caro adesivo della batteria MBP, ci hai spezzato il cuore. Abbiamo combattuto una simile battaglia anche in passato: ripensandoci, è accaduto diverse volte.

    • A peggiorare ancora le cose, i vassoi portabatterie avvitati dell'anno scorso sono stati spostati sopra il trackpad, seppellendo vivo il malcapitato.

    • Ci lanciamo al salvataggio dei nostri amici, l'iOpener e la scheda di plastica; dopo aver bevuto insieme una bella sorsata di pazienza, ci mettiamo all'opera.

    • Vittoria! Alla fine, dopo un bel po', estorciamo al case l'imbarazzante gruppo batteria.

      • Le nuove batterie del pannello centrale si sono rivelate le più difficili da estrarre a causa della corazza di cavi che la circonda e di un adesivo tenace oltre ogni dire.

  10. Date un'occhiata a questo pacco da sei! Ecco i muscoli: con i suoi 71,8 Wh, questa batteria da 11,34 V è giusto un filo inferiore a quella dello scorso anno. Ma grazie ad altri miglioramenti, Apple dichiara un'autonomia di nove ore con un uso normale. Con la batteria finalmente libera, possiamo dare uno sguardo migliore al connettore.
    • Date un'occhiata a questo pacco da sei!

    • Ecco i muscoli: con i suoi 71,8 Wh, questa batteria da 11,34 V è giusto un filo inferiore a quella dello scorso anno. Ma grazie ad altri miglioramenti, Apple dichiara un'autonomia di nove ore con un uso normale.

    • Con la batteria finalmente libera, possiamo dare uno sguardo migliore al connettore.

    • È certamente bello vedere un connettore della batteria più convenzionale, se pensiamo alla dispettosa scheda contatti della versione precedente. Ma a quale prezzo, Apple?

  11. Con lo spudger tiriamo via dei copriviti in schiuma appiccicosa e rimuoviamo il dissipatore per trovare... della appiccicosa pasta termica. Con Apple che fa debuttare i nuovi processori Haswell e la Grafica Iris di Intel, assistiamo all'abbandono della tendenza consolidata verso dissipatori sempre più massicci in favore di un design più pulito e raccordato. CPU e GPU condividono la stessa ampia piastra sulla destra e il southbridge (PCH) a sinistra.
    • Con lo spudger tiriamo via dei copriviti in schiuma appiccicosa e rimuoviamo il dissipatore per trovare... della appiccicosa pasta termica.

    • Con Apple che fa debuttare i nuovi processori Haswell e la Grafica Iris di Intel, assistiamo all'abbandono della tendenza consolidata verso dissipatori sempre più massicci in favore di un design più pulito e raccordato.

    • CPU e GPU condividono la stessa ampia piastra sulla destra e il southbridge (PCH) a sinistra.

  12. Rimosso il dissipatore, è ora di rinfrescarci! O perlomeno è ora di tirar via la ventola. La ventola brushless Nidec non ci investe con un flusso di innovazioni, ma apprezziamo ugualmente i suoi sforzi di impedire alle cose di bollire. La ventola brushless Nidec non ci investe con un flusso di innovazioni, ma apprezziamo ugualmente i suoi sforzi di impedire alle cose di bollire.
    • Rimosso il dissipatore, è ora di rinfrescarci! O perlomeno è ora di tirar via la ventola.

    • La ventola brushless Nidec non ci investe con un flusso di innovazioni, ma apprezziamo ugualmente i suoi sforzi di impedire alle cose di bollire.

  13. È il momento di venire al sodo, mentre la scheda di interfaccia se ne esce per venire ispezionata. IC inclusi: Ripetitore HDMI anti-jitter Parade Technology PS8401A
    • È il momento di venire al sodo, mentre la scheda di interfaccia se ne esce per venire ispezionata.

    • IC inclusi:

      • Ripetitore HDMI anti-jitter Parade Technology PS8401A

        • Un chip ripetitore HDMI anti-jitter compensa le disiorsioni del segnale HDMI causate da percorsi lunghi del segnale, connettori e cavi. Senza la tecnologia anti-jitter, i sistemi potrebbero non soddisfare il test jitter di compatibilità per HDMI 1.4 o portare a bassa qualità video.

      • Expander interfaccia I/O a 8 bit NXP Semiconductors PCA9501 con EEPROM integrata 2-kbit

      • Controller lettore schede SDXC Genesys Logic GL3219

  14. Non restano che pochi miserabili connettori tra noi e la totale liberazione alla scheda logica; non abbiamo pietà per loro. I segreti dell'MBP possono anche scappare, ma non possono nascondersi. Inoltre non possono davvero scappare. Questo sarebbe comunque un upgrade interessante. E poi, di nuovo...
    • Non restano che pochi miserabili connettori tra noi e la totale liberazione alla scheda logica; non abbiamo pietà per loro.

  15. Ed eccoci qui, con il componente che tutti stavamo aspettando: la scheda logica! Ecco che cosa c'è in termini di IC: Processore Intel Core i5-4258U SR18A
    • Ed eccoci qui, con il componente che tutti stavamo aspettando: la scheda logica! Ecco che cosa c'è in termini di IC:

      • Processore Intel Core i5-4258U SR18A

      • SDRAM DDR3L da 4 Gb (512 MB) Micron D9PXV (in totale 8x512 MB = 4 GB)

      • Codec Audio HD bassa potenza a due canali Cirrus 4208-CRZ

      • Controller Thunderbolt 2 Intel DSL5520

      • Fairchild Semiconductor DD18BB 220A

      • Texas Instruments 58872D TI 37 CF61 E4

      • K03P0 2L4 62DP

  16. Faccia inferiore della scheda logica: SDRAM DDR3L da 4 Gb (512 MB) Micron D9PXV
    • Faccia inferiore della scheda logica:

      • SDRAM DDR3L da 4 Gb (512 MB) Micron D9PXV

      • Flash seriale CMOS 64M-bit MXIC MX25L6406E

      • Microcontroller Texas Instruments Stellaris LM4FS1EH

      • SoC (System on Chip) programmabile Cypress CY8C24794-24LTXI

      • Broadcom BCM15700A2

      • P13WVR 12612NEE

      • Linear Technology LT3957 B29255

  17. La successiva estrazione è quella della porta MagSafe 2. Siamo lieti di scoprire che la presa di alimentazione è collegata a un suo proprio connettore. Il che significa che, dovendolo sostituire, non dovrete cambiare altre parti.
    • La successiva estrazione è quella della porta MagSafe 2.

      • Siamo lieti di scoprire che la presa di alimentazione è collegata a un suo proprio connettore. Il che significa che, dovendolo sostituire, non dovrete cambiare altre parti.

    • Pur mantenendo la stessa tecnologia MagSafe 2, il connettore è stato lievemente aggiornato rispetto alla versione precedente.

    • Saltando da un componente all'altro, arriviamo al doppio microfono, nascosto sotto una copertura in gomma. Hai finito di origliare, Mic: ti abbiamo scoperto.

  18. Abbiamo già convinto la batteria a lasciare il suo posatoio appiccicoso sopra il trackpad; e ora questa piastra metallica pensa davvero di fermarci? Non preoccupatevi—l'acciaio non resiste bene al fuoco—per l'attacco usiamo l'iOpener, è super efficace!
    • Abbiamo già convinto la batteria a lasciare il suo posatoio appiccicoso sopra il trackpad; e ora questa piastra metallica pensa davvero di fermarci?

    • Sotto questa massiccia corazza metallica, troviamo un trackpad che somiglia davvero tanto a quello dell'edizione 2012.

    • Gli integrati comprendono:

      • Flash seriale 16M-bit Macronix MX25L2006E

      • Controller del touchscreen Broadcom BCM5976 (come nella versione precedente e nell'iPhone 5)

  19. La solita plastica nera nasconde le viti della cerniera del display e un nuovo adesivo. Ehi Apple, non pensi che la prossima volta potresti segnare le viti rimosse durante la sostituzione del display? Questa volta ci sei andata vicino. Questa volta il display l'abbiamo lasciato andare ma, se muori dalla voglia di vedere cosa c'è dentro, perché non fare un bel tuffo nel passato?
    • La solita plastica nera nasconde le viti della cerniera del display e un nuovo adesivo.

      • Ehi Apple, non pensi che la prossima volta potresti segnare le viti rimosse durante la sostituzione del display? Questa volta ci sei andata vicino.

    • Questa volta il display l'abbiamo lasciato andare ma, se muori dalla voglia di vedere cosa c'è dentro, perché non fare un bel tuffo nel passato?

    • Questo display, come i suoi predecessori, deve essere sostituito in un unico pezzo; è un brutto tipo che non si scompone mai.

  20. Punteggio di riparabilità del MacBook Pro con Retina Display da 13", versione fine 2013: 1 su 10 (10 e il più facile da riparare) Le viti di tipo proprietario pentalobe continuano a rendere inutilmente difficile l'apertura del dispositivo.
    • Punteggio di riparabilità del MacBook Pro con Retina Display da 13", versione fine 2013: 1 su 10 (10 e il più facile da riparare)

    • Le viti di tipo proprietario pentalobe continuano a rendere inutilmente difficile l'apertura del dispositivo.

    • Il gruppo batteria ora è completamente, e molto solidamente, incollato al case; questo complica la sostituzione. In più, la batteria ora copre le viti e il cavo che tengono in posizione il trackpad. È impossibile sostituire il trackpad senza prima rimuovere la batteria.

    • Il display Retina e un'unità fusa in un pezzo unico senza vetro protettivo. Se qualcosa si guasta nel display, l'intero gruppo ($$$!) deve essere sostituito.

    • La RAM è saldata alla scheda logica, seguendo l'esempio del MacBook Air. Se non paghi subito l'aggiornamento, rimarrai bloccato per sempre con 4 GB. Non c'è alcuna possibilità di effettuare l'upgrade successivamente.

    • Il disco proprietario SSD ora è in formato PCIe, ma non è ancora un drive standard. Incrociate le dita nella speranza di futuri dischi compatibili; per ora dovrete tenervi quello che avete.

Un ringraziamento speciale a questi traduttori:

100%

albertob ci sta aiutando ad aggiustare il mondo! Vuoi partecipare?
Inizia a tradurre ›

Awesome Job! I love these teardowns.

Bill O - Replica

Is it me or does the heat sink not cover the CPU of the Haswell package?

s9d0wldl - Replica

The left part is only the south bridge. There is no need for cooling it

phgaertig -

Not sure if this is something you guys at iFixit have considered as far as environmental impact is concerned (and I could be wrong here as i don't know the process myself). If something needs to be replaced on an Apple product and is returned under warranty or Apple care then the entire unit is replaced for the customer. The defective unit is then repaired, refurbished and resold to the consumer at a refurbished price. That still results in that particular piece of technology being out there in use and not on a scrap heap.

Again I'm not sure if I am missing something in the process here but this seems like a decent way to keep technology in circulation and off the scrap heap, at least if it's covered under warranty or apple care.

Garreth - Replica

You forgot to find out who manufactures the screen monitor...Samsung or LG

hoho - Replica

Visualizza Statistiche:

Ultime 24 Ore: 126

Ultimi 7 Giorni: 786

Ultimi 30 Giorni: 3,850

Tutti i Tempi: 557,135