Salta al contenuto principale

Cosa ti serve

Panoramica Video

Questo smontaggio non è una guida di riparazione. Per riparare il tuo Xbox One S, usa il nostro manuale di assistenza.

  1. Smontaggio Xbox One S, Smontaggio Xbox One S: passo 1, immagine 1 di 2 Smontaggio Xbox One S, Smontaggio Xbox One S: passo 1, immagine 2 di 2
    • Ti aspetteresti alcune differenze rispetto alla Day One Edition Xbox One che abbiamo smontato nel lontano 2013, e avresti ragione. Ecco cosa sappiamo:

    • GPU con specifiche che supportano HDR10 insieme allo stesso SoC AMD "Jaguar" a 8 core che si trova nella Xbox One originale.

    • 2 TB di spazio di archiviazione (in arrivo le configurazioni da 500 GB e 1 TB)

    • Connettività HDMI 2.0a con supporto per video 4K a 60 Hz

    • Alimentazione interna

    • Blaster IR

    • Supporto verticale fantasia (solo modello da 2 TB)

    • Controller wireless Xbox riprogettato

  2. Smontaggio Xbox One S: passo 2, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 2, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 2, immagine 3 di 3
    • Inciso sul lato di dritta di Xbox One S, troviamo un simpatico promemoria del fatto che questa console proviene ancora dall'altra capitale tecnologica della costa occidentale: "Hello from Seattle", casa della brigata Microsoft.

    • Proseguendo, scopriamo che Xbox One S è ora identificata come Model 1681.

    • In una decisione progettuale che ci riporta alle vecchie console, questa One presenta pulsanti meccanici al posto di quelli capacitivi.

    • I giocatori con un bambino piccolo o un animale domestico dal naso bagnato conoscono il dolore del pulsante di accensione ultrasensibile dell'Xbox One originale.

  3. Smontaggio Xbox One S: passo 3, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 3, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 3, immagine 3 di 3
    • Dietro, sotto i tanti fori di sfiato troviamo:

    • Ingresso di alimentazione

    • Uscita HDMI (sinistra) e ingresso (destra)

    • Due porte USB 3.0 (oltre a quella frontale)

    • Uscita IR, audio ottico e porte Ethernet

    • E il mio Kinect, chiedi? Puoi richiedere un adattatore USB Kinect "gratuito", a condizione che tu possieda già un Kinect, una Xbox One originale e una Xbox One S.

    • Coloro che acquistano un Kinect per la loro Xbox One S dovranno acquistare l'adattatore da 40$ separatamente.

    • Il nostro primo atto di smontaggio: rimozione dell'adesivo anti-manomissione. Ma nessuna vite in vista, solo il retro di una clip di plastica immobile. Peccato.

  4. Smontaggio Xbox One S: passo 4, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 4, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 4, immagine 3 di 3
    Attrezzo utilizzato in questo passaggio:
    Xbox 360 Opening Tool
    $4.99
    Compra
    • Ci prendiamo un momento per ricordare il nostro vecchio strumento di apertura Xbox 360, ma decidiamo che il nostro fidato strumento di apertura iFixit sarebbe più utile qui.

    • Facciamo quegli strumenti di apertura, perché far scattare quella protuberanza di "sicurezza" di plastica richiede un po' di grinta in più.

    • Ci piacciono le clip di sicurezza? Non in un contenitore. Non con un alligatore. Non negli appartamenti. Non con dei serpenti. Non ci piacciono né qui né lì; non ci piacciono da nessuna parte.

    • Dopo alcune intense ricerche, rimuoviamo con successo il coperchio inferiore, rivelando una custodia interna in metallo.

    • Queste clip possono essere resistenti all'inizio, ma la plastica è destinata a piegarsi o rompersi, a differenza di una vite riutilizzabile. La prossima volta che apri il tuo One S potrebbe non agganciarsi di nuovo...

  5. Smontaggio Xbox One S: passo 5, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 5, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 5, immagine 3 di 3
    • Alcune nostalgiche viti verdi etichettate F (come first, prime?) liberano il gruppo principale dal case superiore.

    • Ti ricordi quando l'Xbox era nera e verde e non un bundle di Destiny per PS4?

    • Questa One, più snella del suo predecessore, non presenta componenti strani e ripensati lasciati fuori al freddo.

    • Tutto ciò che è rimasto nella custodia del PC/ABS sono alcune coperture dei pulsanti e i loghi Sabic e Samsung, probabilmente i fornitori della plastica.

    • Ok, è solo la vertigine da smontaggio, o questo case assomiglia vagamente a un hangar di Star Destroyer?

  6. Smontaggio Xbox One S: passo 6, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 6, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 6, immagine 3 di 3
    • Il sollevamento di un pannello centrale in metallo rivela una bella vista: componenti così belli ed eleganti che siamo momentaneamente inclini a togliere il coperchio per sempre.

    • Qualcuno chiami i Jackson 5, perché identificare questi componenti numerati ed etichettati è facile come contare 01-02-03 (e 04).

    • Ma aspetta, chi è che stiamo spiando?

    • Master Chief è arrivato in un nuovo mondo, questa volta per proteggere la staffa dell'unità disco ottico. Si spera che il Flood si tenga fuori da questo drive per sempre.

  7. Smontaggio Xbox One S: passo 7, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 7, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 7, immagine 3 di 3
    • Proprio come la scheda RF su Xbox One, la scheda del pannello frontale di Xbox One S si stacca verso l'esterno dal case inferiore.

    • Con lo scudo EMI della scheda del pannello frontale rimosso, spiiamo rapidamente un circuito integrato solitario e alcuni dei suoi amici:

    • MediaTek MT7632TUN (probabilmente una variazione del modulo MT7632 2x2 802.11n + Bluetooth 4.0)

    • Interruttore SPDT Skyworks SKY13314-374LF GaAs

    • Interruttore di sincronizzazione per controller wireless

    • Blaster IR

    • Interruttore di alimentazione

    • Interruttore di espulsione

  8. Smontaggio Xbox One S: passo 8, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 8, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 8, immagine 3 di 3
    • Il prossimo passo sul tagliere dello smontaggio è la scheda Wi-Fi. Dopo aver rimosso alcune viti Torx, arriva silenziosamente proprio come la scheda del pannello frontale precedente.

    • Questo è un bel miglioramento incrementale rispetto alla sua posizione nella precedente Xbox One: rende necessario un passaggio in meno per aprire la custodia metallica interna.

    • Il Wi-Fi è gestito da un MediaTek MT7612UN (probabilmente una variazione del modulo Wi-Fi MT7612U 2x2 802.11ac)

  9. Smontaggio Xbox One S: passo 9, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 9, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 9, immagine 3 di 3
    • A questo punto, la rimozione dei componenti è un po' una caccia, quindi estraiamo alcune viti e vediamo quale componente viene liberato per primo.

    • Stranamente, nonostante sia etichettato come 04, il disco rigido è il primo componente in uscita.

    • Le etichette sono probabilmente numerate in base all'assemblaggio, piuttosto che allo smontaggio.

    • Troviamo un Samsung Seagate Spinpoint M9T ST2000LM003 da 2 TB 5400 RPM con hard disk 32 MB Cache SATA III 6.0 Gb/s. Prova a dirlo dieci volte velocemente.

    • Purtroppo, le sostituzioni del disco rigido invalidano ancora la garanzia e richiedono una formattazione complicata.

    • One S racchiude un'unità SATA III, ma potrebbe ancora utilizzare l'interfaccia SATA II dell'Xbox One originale. Puoi però sempre aggiungere un disco rigido esterno, grazie Microsoft!

  10. Smontaggio Xbox One S: passo 10, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 10, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 10, immagine 3 di 3
    • Il prossimo passo è il numero due: l'unità ottica, troppo facile! Master Chief è ovviamente pronto per il viaggio.

    • Qui abbiamo l'artista formalmente noto come unità BD-ROM, per gentile concessione di Philips e Lite-On Digital Solutions. Il modello DG-6M5S trovato su Xbox One S è leggermente diverso dal DG-6M1S trovato su Xbox One, con l'aggiornamento più grande che è il supporto per BD-UHD.

    • Prendiamo anche un paio di paraurti in gomma. Questi probabilmente aiutano a evitare che l'unità ottica ad alta velocità ci faccia impazzire.

  11. Smontaggio Xbox One S: passo 11, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 11, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 11, immagine 3 di 3
    • Ora veniamo alla tripletta di One S (alias #03): un alimentatore più piccolo, appena senza ventola e perfettamente integrato. Se n'è andata quell'ancora penzolante di un tempo.

    • Benvenuto nel club, Xbox One.

    • Un alimentatore esterno è molto più facile da sostituire di uno interno. Quindi speriamo che Microsoft abbia fatto i compiti per mitigare questa esigenza!

    • Questo alimentatore accetta anche ingressi da 100-240 V, il che significa che puoi portarlo praticamente ovunque ci sia una presa. Prendi questo, Xbox One!

    • L'alimentatore si collega a ciò che i giocatori PC riconosceranno immediatamente come un connettore PCIe a 6 pin perfettamente ordinario.

  12. Smontaggio Xbox One S: passo 12, immagine 1 di 2 Smontaggio Xbox One S: passo 12, immagine 2 di 2
    • Le cose si stanno scaldando nella stanza di smontaggio, ma non possiamo ancora estrarre il "Sistema Termico". Quindi solleviamo l'intero gruppo della scheda madre dall'involucro di metallo.

    • Una staffa elastica a forma di X fissa il dissipatore di calore alla scheda madre, una parte caratteristica che abbiamo visto in ogni Xbox dall'originale 360.

    • La "X" è un po' pignola e richiede un po' di muscoli, ma un po' di pratica con un cacciavite a testa piatta salva la situazione.

  13. Smontaggio Xbox One S: passo 13, immagine 1 di 2 Smontaggio Xbox One S: passo 13, immagine 2 di 2
    • Con il conto alla rovescia dei componenti quasi completo, è ora di estrarre il pezzo numero 01: il sistema termico.

    • Viene fuori l'unica ventola da 120 mm del sistema, molto simile a una ventola per il case di un PC, ma con alcune scolpiture uniche del design di Xbox One.

    • L'Xbox One standard aveva una configurazione di raffreddamento altrettanto robusta, forse progettata per evitare il ripetersi del problema da un miliardo di dollari dell'Xbox 360.

    • Il backup per la ventola più grande di One S è un impressionante dissipatore di calore in alluminio e un set di tubi di calore in rame. Che freschezza.

  14. Smontaggio Xbox One S: passo 14, immagine 1 di 1
    • Ora passiamo al nostro unico vero amore, i chip!

    • X949211-001 DG4001FYG87IA (include CPU AMD "Jaguar" a 8 core da 1,75 GHz + GPU grafica AMD Radeon overclockata a 914 MHz)

    • 16 SDRAM "gDDR3" Samsung SEC 549 K4W4G1646E-BC1A da 4 Gb (512 MB) (totale di 16 x 512 MB = 8 GB)

    • Controller I/O Southbridge X861949-005 T6WD5XBG-0003

    • NAND flash eMMC Toshiba THGBMFG6C1LBAIL da 8 GB

    • ON Semiconductor NCP4205 (probabilmente un'iterazione del circuito integrato di controllo dell'alimentazione NCP4204 trovato in Xbox One) (probabilmente controller PWM della fase di alimentazione della CPU)

    • Retimer Texas Instruments SN75DP159 da 6 Gb/s DP++ a HDMI

    • Regolatore LDO STMicroelectronics LDFPT 1 A

  15. Smontaggio Xbox One S: passo 15, immagine 1 di 1
    • E sul retro della scheda madre... non c'è molto, in realtà.

    • Realtek RTL8111HM (probabilmente un'iterazione del controller ethernet gigabit RTL8111)

    • Amplificatore audio Nuvoton ISD8104 2 W classe AB (probabile)

    • Gate AND singolo a 2 ingressi Texas Instruments SN74LVC1G0

    • Oh, e quella pratica porta USB sul lato anteriore, che si trova all'estremità opposta e sul lato opposto rispetto ai suoi amici, poverina.

  16. Smontaggio Xbox One S: passo 16, immagine 1 di 2 Smontaggio Xbox One S: passo 16, immagine 2 di 2
    • Chip bonus:

    • Comparatore di tensione quadruplo STMicroelectronics LM339A

    • Controller di alimentazione della memoria Texas Instruments TPS51916

    • Regolatore doppio LDO Richtek RT9011-JGPQV da 300 mA

    • Convertitore step-down sincrono Monolithic Power Systems MP8757GL 7 A / 18 V

    • Convertitore step-down sincrono Monolithic Power Systems MP2161GJ 2 A / 6 V

    • Regolatore LDO ON Semiconductor CAT6243DCADJ da 1 A

    • Regolatore LDO Diodes Incorporated (ex BCD Semiconductor) AP2127K-ADJTRG1 da 300 mA

  17. Smontaggio Xbox One S: passo 17, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 17, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 17, immagine 3 di 3
    • Ora via al controller!

    • Mentre siamo delusi dalla mancanza di viti a vista, celebreremo una piccola concessione: le batterie sono ancora sostituibili dall'utente! (Guardiamo te, DualShock 4).

    • Usando la nostra recente esperienza con le console, tiriamo fuori i fidati strumenti di apertura e tiriamo fuori alcuni pannelli bianchi, trovando alcune subdole viti di sicurezza Torx. Boo.

    • Non solo, ma un'ultima vite di sicurezza Torx si nasconde sotto l'adesivo del vano batteria. Doppi fischi.

    • Ma ehi, sempre meglio delle Pentalobe.

  18. Smontaggio Xbox One S: passo 18, immagine 1 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 18, immagine 2 di 3 Smontaggio Xbox One S: passo 18, immagine 3 di 3
    • Togliere quei pannelli di plastica rivela quello che sembra un piccolo assemblaggio ordinato, completo di quattro motori di feedback tattile.

    • Ma una volta che iniziamo a estrarre la bestia, vediamo la verità: a meno che tu non abbia a portata di mano un saldatore, questa è una procedura di smontaggio tutto o niente.

    • Abbiamo deciso di selezionare l'opzione "tutto" e di disporre tutto, ancora connesso.

    • La bellezza è solo superficiale, così come i cambiamenti fisici di questo controller. All'interno, è in gran parte lo stesso design del controller Xbox One originale: le nostre guide dovrebbero essere pertinenti per entrambi i modelli.

  19. Smontaggio Xbox One S: passo 19, immagine 1 di 1
    • Questo è tutto! È ora di disporre le parti e calcolare un punteggio di riparabilità.

  20. Considerazioni Finali
    • Sono necessari solo pochi strumenti per smontare l'intera console.
    • Una volta all'interno, un design modulare semplice e pulito consente di sostituire facilmente le unità, la ventola, il dissipatore di calore, l'alimentatore, la scheda wireless e la scheda figlia anteriore.
    • Un minor numero di pannelli del corpo ad incastro e una disposizione delle clip più semplice rendono l'apertura di questa generazione di Xbox più semplice rispetto alla sua versione più anziana.
    • La sostituzione del disco rigido richiederà sia l'annullamento della garanzia che alcuni difficili hacker per renderlo riparabile.
    Punteggio Riparabilità
    8
    Riparabilità 8 su 10
    (10 è il più facile da riparare)

Un ringraziamento speciale a questi traduttori:

en it

95%

Questi traduttori ci stanno aiutando ad aggiustare il mondo! Vuoi partecipare?
Inizia a tradurre ›

Scott Havard

Membro da: 06/27/16

49.705 Reputazione

31 Guide realizzate

56 Commenti

My question is whether the SATA controller on the motherboard is a SATA III interface; the tear down guide (which is great btw!) only mentions that the 2TB hard drive itself is SATA III. According to the Xbox One (original) tear down guide and this tear down guide, both the Xbox One and Xbox One S use the same south bridge; which would imply that the Xbox One S is only capable of SATA II speeds, regardless of the fact it holds a SATA III drive.

Chris Parks - Replica

I Googled the X861949 southbridge and it's the exact same one as in the first Xbone.

Bob Hobalob -

It hardly matters; no HDD is going to get anywhere near the limits of the SATA II bus, let alone the SATA III bus. You need a seriously fast SSD to start seeing a difference there, and AFAICT the XBone's OS isn't set up to do TRIM, which would limit the lifespan.

Auretus Auror -

wonder about the possibility of cloning the HDD to a SSD. has anyone tried this yet?

chrisrosa - Replica

I hope someone tries it because I want to know if it can be done.

John -

Aggiungi Commento

Visualizza Statistiche:

Ultime 24 Ore: 67

Ultimi 7 Giorni: 435

Ultimi 30 Giorni: 2,018

Tutti i Tempi: 420,470