Salta al contenuto principale

Aggiusta la tua roba

Diritto alla Riparazione

Store

Panoramica Video

Introduzione

Dopo anni di simpatia per prezzi da top di gamma, OnePlus sta tornando alle sue radici di killer della fascia alta con il nuovo OnePlus Nord: un dispositivo di fascia media con specifiche tecniche che vanno ben al di là del suo livello di prezzo. Come si comporterà, però, nella nostra classifica di riparabilità e quali segreti OnePlus potrebbe aver nascosto all'interno? Solo uno smontaggio potrà dirlo.

Gli smontaggi non ti bastano mai? Ecco come fare: iscriviti alla nostra newsletter oppure seguici su Facebook, Instagram o Twitter per le ultime notizie sugli smontaggi.

Questo smontaggio non è una guida di riparazione. Per riparare il tuo OnePlus Nord, usa il nostro manuale di assistenza.

  1. Delle specifiche primarie, quello che fa dire "wow" è il prezzo di 399 € (circa 490$ -salvo minore tassazione - negli USA, dove però non è ancora in vendita). Ma anche queste specifiche meritano attenzione:
    • Delle specifiche primarie, quello che fa dire "wow" è il prezzo di 399 € (circa 490$ -salvo minore tassazione - negli USA, dove però non è ancora in vendita). Ma anche queste specifiche meritano attenzione:

    • Schermo Fluid AMOLED da 2400x1080 pixel con 90 Hz di frequenza di refresh.

    • Qualcomm Snapdragon 765G con GPU Adreno 620

    • 8 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria interna

    • Batteria da 4115 mAh

    • Quattro fotocamere posteriori e due fotocamere anteriori

    • Sensore impronte digitali sotto lo schermo e varie tecnologie minori

    • Pronti per una spedizione di smontaggio? Partiamo.

  2. Perché uno smontaggio valga qualcosa, serve un riferimento. Considerate lo OnePlus 7T (a sinistra) dell'anno scorso, così simile esternamente che abbiamo dovuto verificare se stavamo smontando il telefono giusto. Che cosa c'è di diverso? La prima cosa che salta all'occhio è la gobba delle fotocamere: non solo è diverso l'hardware sottostante, ma tutto è migrato in una linea disposta lungo il bordo sinistro del Nord.
    • Perché uno smontaggio valga qualcosa, serve un riferimento. Considerate lo OnePlus 7T (a sinistra) dell'anno scorso, così simile esternamente che abbiamo dovuto verificare se stavamo smontando il telefono giusto. Che cosa c'è di diverso?

    • La prima cosa che salta all'occhio è la gobba delle fotocamere: non solo è diverso l'hardware sottostante, ma tutto è migrato in una linea disposta lungo il bordo sinistro del Nord.

    • La griglia dell'altoparlante si è ristretta e il Nord ti guarda con due fotocamere incassate invece di un notch a goccia.

    • La parte inferiore appare simile ed è dotata di una porta USB-C, di un altoparlante ridisegnato, di un vassoio per la scheda SIM e di un jack cuffie foro per il microfono.

    • Con il 7T messo al sicuro a scanso di equivoci, questo smontaggo può iniziare ufficialmente.

  3. Buone notizie: la procedura di apertura non richiede calore! La squadra formata da plettro e ventosa se la ride di gusto. Quindi, niente falò per il momento. Inoltre non ci sono trappole esplosive sottoforma di cavi da strappare o componenti nascosti, quindi il nostro viaggio è iniziato bene.
    • Buone notizie: la procedura di apertura non richiede calore! La squadra formata da plettro e ventosa se la ride di gusto. Quindi, niente falò per il momento.

    • Inoltre non ci sono trappole esplosive sottoforma di cavi da strappare o componenti nascosti, quindi il nostro viaggio è iniziato bene.

    • Non c'è la ricarica wireless, ma a chi serve se con un caricabatterie di serie da 30 Watt collegato via cavo si copre lo 0-70% in 30 minuti.

    • La ricarica rapida ha i suoi benefici, in particolare la riduzione dell'usura della porta di ricarica, ma è così terribilmente inefficiente che non riusciamo a scaldarci per questa soluzione, se non considerandola una caratteristica di riserva. Tuttavia, l'iPhone SE (2020) è in grado di ricaricarsi senza fili e a un prezzo inferiore.

    • Non ci serve una mappa per sapere che il connettore della batteria è nascosto sotto la cover della scheda madre (ma, per i riparatori meno esperti, sarebbe certamente bello avere una mappa).

    • Dopo aver rimosso 11 comuni viti a croce Phillips, la scheda madre, con attaccati un flash e un'antenna NFC, viene fuori.

    • Le viti di tipo standard rendono tutto più facile e sono della stessa dimensione e lunghezza, cosa che riduce notevolmente la possibilità di errori in fase di riassemblaggio.

    • Questo è uno dei vantaggi che i telefoni Android abitualmente fanno valere sulle controparti Apple, che usano un mix, a volte sconcertante, di viti esotiche o di tipo proprietario in tutte le misure e lunghezze che più vi fanno arrabbiare.

    • La batteria viene via che è un piacere, facile facile. Come altri modelli precedenti OnePlus, il Nord è dotato di una comoda linguetta di estrazione, un sistema pratico per rimuovere la batteria.

    • Questa procedura potrebbe comunque stressare un po' la batteria, quindi per motivi di sicurezza probabilmente non dovresti rimettere al suo posto dopo averla rimossa; tirala via solo se ne hai una di ricambio.

    • Questa sorgente di energia etichettata BLP785 fornisce al Nord 15,92 Wh (4115 mAh per 3,87 V).

    • Questo dato non solo supera quello del rivale di classe media Samsung Galaxy A51 (15,4 Wh) ma batte anche quello dell'iPhone 11 Pro Max (15,04 Wh); d'altra parte resta indietro rispetto al suo fratello maggiore, lo OnePlus 8 Pro (17,45 Wh).

    • Ora siamo carichi di curiosità. Che cos'altro devi farci vedere, Nord?

  4. SKIP THE UPGRADE

    Save by fixing with an all-in-one kit.

    Shop iPhone Fix Kits

    SKIP THE UPGRADE

    Save by fixing with an all-in-one kit.

    Shop iPhone Fix Kits
  5. Le fotocamere posteriori prendono il volo tutte insieme: Fotocamera principale da 48 MP  ƒ/1.75 basato su un sensore Sony IMX586 con stabilizzazione ottica: a quanto pare, lo stesso dello OnePlus 8 Fotocamera ultra grandangolare da 8 MP ƒ/2.25 con campo visivo di 119 gradi
    • Le fotocamere posteriori prendono il volo tutte insieme:

    • Fotocamera principale da 48 MP ƒ/1.75 basato su un sensore Sony IMX586 con stabilizzazione ottica: a quanto pare, lo stesso dello OnePlus 8

    • Fotocamera ultra grandangolare da 8 MP ƒ/2.25 con campo visivo di 119 gradi

    • Fotocamera di profondità da 5 MP ƒ/2.4

    • Fotocamera macro da 2 MP ƒ/2.4

    • Anche le fotocamere anteriori escono insieme:

    • Fotocamera principale da 32 MP ƒ/2.45 con sensore Sony IMX616 dotato soltanto di EIS (Stabilizzazione Elettronica dell'Immagine)

    • Fotocamera ultra grandangolare da 8 MP ƒ/2.45 con campo visivo di 105 gradi

  6. Benché lo OnePlus Nord non abbia una classificazione IP, utilizza le guarnizioni dei connettori presenti sullo OnePlus 8 Pro, certificato IP68: potrebbe quindi aver ereditato dal suo parente parte della resistenza all'acqua e alla polvere. Le guarnizioni costano poco, ma l'effettivo collaudo e certificazione IP costano un botto, quindi OnePlus ha deciso di lasciar perdere. È buona cosa aver incluso un po' di protezione, benché non l'abbiano molto pubblicizzata. Rimosse due viti a croce Phillips, la scheda madre si solleva facendoci scoprire della pasta termica sul retro.
    • Benché lo OnePlus Nord non abbia una classificazione IP, utilizza le guarnizioni dei connettori presenti sullo OnePlus 8 Pro, certificato IP68: potrebbe quindi aver ereditato dal suo parente parte della resistenza all'acqua e alla polvere.

    • Le guarnizioni costano poco, ma l'effettivo collaudo e certificazione IP costano un botto, quindi OnePlus ha deciso di lasciar perdere. È buona cosa aver incluso un po' di protezione, benché non l'abbiano molto pubblicizzata.

    • Rimosse due viti a croce Phillips, la scheda madre si solleva facendoci scoprire della pasta termica sul retro.

    • La pasta termica è applicata sul foglio di grafite che copre i chip che a loro volta hanno della pasta termica sotto di essi. Sul lato opposto la pasta trasferisce il calore ad un elemento di rame che corre dietro la scheda madre, giù verso la batteria e lo schermo.

  7. Ed ecco alcune pietre parti preziose: Modulo front end (FEM) Tx-Rx Multiband Multimode Skyworks SKY58094-11
    • Ed ecco alcune pietre parti preziose:

    • Modulo front end (FEM) Tx-Rx Multiband Multimode Skyworks SKY58094-11

    • Chip gestione alimentazione PM7250

    • Chip gestione alimentazione PM7150A

    • Chip gestione alimentazione PM7250B

  8. Ma le vere gemme sono sull'altro versante: Qualcomm SDM765 Snapdragon 765G
  9. Ci dirigiamo verso sud e, rimossa la cover inferiore, troviamo una giungla di cavi e guarnizioni di gomma. Regola #19 nel manuale dello scout: Non dimenticarti mai del vassoio della scheda SIM. Regola #21: Usa contemporaneamente il maggior numero possibile di attrezzi. Tutti questi componenti sono sostituibili in modo indipendente tra loro: dalla porta USB-C ai cavi di interconnessione, fino al motore di vibrazione, al sensore di impronte digitali e al suo cavo breakout.
    • Ci dirigiamo verso sud e, rimossa la cover inferiore, troviamo una giungla di cavi e guarnizioni di gomma.

    • Regola #19 nel manuale dello scout: Non dimenticarti mai del vassoio della scheda SIM. Regola #21: Usa contemporaneamente il maggior numero possibile di attrezzi.

    • Tutti questi componenti sono sostituibili in modo indipendente tra loro: dalla porta USB-C ai cavi di interconnessione, fino al motore di vibrazione, al sensore di impronte digitali e al suo cavo breakout.

    • Sulla scheda figlia, notiamo un connettore che non è circondato da una guarnizione di gomma: il connettore dello schermo. Ma niente panico: la guarnizione è sul cavo che arriva dal display.

    • La rimozione dello schermo, incollato saldamente nella cornice di plastica, si rivela una sfida impegnativa. Ma con un po' di calore e di taglio con attrezzi sottili, ce la facciamo.

    • Sotto questo perché non ci sono altri tesori, solo un ritaglio rettangolare (stranamente ruotato) per il sensore impronte digitali. Raccogliamo le nostre cose—non lasciare tracce!—e ritorniamo verso il campo base.

  10. Questa è la serie completa dei tesori che abbiamo raccolto nella nostra escursione.
    • Questa è la serie completa dei tesori che abbiamo raccolto nella nostra escursione.

    • Abbiamo visto una batteria piuttosto accessibile, tante guarnizioni di gomma, alcune interessanti soluzioni termiche e molti componenti sostituibili.

    • OnePlus è senz'altro rientrata a far parte della mappa della fascia media. Raccogliamo il tutto e troviamo il punto di atterraggio nella scala di riparabilità.

  11. Considerazioni Finali
    • Un solo cacciavite a croce Phillips è sufficiente per ogni tipo di intervento.
    • Quasi tutti i componenti sono modulari e possono essere sostituiti in modo indipendente tra loro.
    • La batteria può essere sostituita una volta tolta la schermatura della scheda madre. la cella aderisce poco ed è dotata di una linguetta di estrazione per poter essere rimossa facilmente.
    • Il punto di accesso principale per tutte le riparazioni, il pannello posteriore, è incollato, ma può essere rimosso senza dover applicare del calore.
    • Alla sostituzione dello schermo, cioè una delle riparazioni più comuni, non è stata data la priorità.
    Punteggio Riparabilità
    6
    Riparabilità 6 su 10
    (10 è il più facile da riparare)

Un ringraziamento speciale a questi traduttori:

94%

albertob ci sta aiutando ad aggiustare il mondo! Vuoi partecipare?
Inizia a tradurre ›

I wish more phones had resealable rubber gaskets so they would still be ingress-resistant even if one needed to service the display or battery, and you wouldn’t have to change the adhesive every time.

Ethan Zuo - Replica

The thing is that rubber gaskets only work if you have some other mechanism that holds two parts together very tightly, for screws, with display and back cover glass this is definitely not feasible at all, and the adhesive isn’t there just for waterproofing but also to hold them in place.

Meng Ziyue -

Nice work! I have a question. I inserted the SIM ejector tool in the bottom mic mistaking it with the SIM one. Does this cause any kind of damage to the mic or the mesh?

Josef kandalaft - Replica

No worries. Inside the phone the microphone is oriented upwards at a 90° angle so you can’t reach it with the sim opening tool. Your Nord is fine.

Tobias Isakeit -

One of my SIM isn't readymade nano SIM, it's a truncated sim cut from regular one. While inserting SIM I've applied a bit of pressure it went inside but now I couldn't eject SIM tray outside, what to do? Any suggestions?

Pothala Sasikumar - Replica

Aggiungi Commento

Visualizza Statistiche:

Ultime 24 Ore: 48

Ultimi 7 Giorni: 341

Ultimi 30 Giorni: 1,384

Tutti i Tempi: 8,340