Salta al contenuto principale

Cosa ti serve

Panoramica Video

Questo smontaggio non è una guida di riparazione. Per riparare il tuo Samsung Galaxy S7, usa il nostro manuale di assistenza.

  1. Smontaggio Galaxy S7, Smontaggio Galaxy S7: passo 1, immagine 1 di 3 Smontaggio Galaxy S7, Smontaggio Galaxy S7: passo 1, immagine 2 di 3 Smontaggio Galaxy S7, Smontaggio Galaxy S7: passo 1, immagine 3 di 3
    • La leggenda vuole che il numero 7 abbia qualità magiche, ma noi non conosciamo le reali qualità dell'S7. E allora tiriamo a indovinare:

    • Display Super AMOLED da 5,1" con risoluzione 2560 × 1440 (576 ppi)

    • Processore Qualcomm Snapdragon 820 con 4 GB di RAM + GPU Adreno 530

    • Fotocamera posteriore da 12 megapixel con autofocus dual pixel e video 4K; fotocamera da selfie da 5 megapixel

    • Capacità di memoria interna di 32 o 64 GB, espandibile con scheda MicroSD (fino a 200 GB in più)

    • Resistenza all'acqua con standard IP68

    • Android 6.0 Marshmallow

    • Dato che l'S7 non è mai comparso prima d'ora su Internet, non c'è modo di sapere se le nostre dotte supposizioni siano corrette.

  2. Smontaggio Galaxy S7: passo 2, immagine 1 di 2 Smontaggio Galaxy S7: passo 2, immagine 2 di 2
    • A confronto con il suo predecessore, Galaxy S6, il nuovissimo S7 è... uhm...

    • Scusate, ma qual era l'S7? Dobbiamo capovolgere le unità per poterlo dire con certezza.

    • È migliorato. Diversamente dal predecessore, il pannello posteriore dell'S7 è ben raccordato ai lati, il che lo rende meglio impugnabile.

    • L'S7 inoltre taglia più o meno un millimetro rispetto alla lunghezza e larghezza dell'S6, mentre è più spesso di quasi un millimetro. Detto ciò, con i suoi 7,9 mm, è ancora decisamente piatto e inoltre riduce la "gobba" della fotocamera.

    • Dopo aver smontato l'S6, non eravamo esattamente entusiasti della sua costruzione vetro-su-colla; si era guadagnato un 4 su 10 e un grande "mah" nella sezione riparabilità. Noi speriamo che, al di là delle apparenze, l'S7 si comporterà meglio...

  3. Smontaggio Galaxy S7: passo 3, immagine 1 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 3, immagine 2 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 3, immagine 3 di 3
    • Cosa interessante, Samsung ha deciso di rimanere ancorata a un'ordinaria porta micro USB, invece di passare al nuovo standard USB-C.

    • Molti nuovi telefoni di livello top (Nexus 6P, LG G5, OnePlus 2) adottano la presa C, benché siano pochi quelli che utilizzano a fondo la potenza di questo connettore.

    • Sembra che al momento Samsung ritenga ancora abbastanza valido il vecchio standard con la sua elevata compatibilità.

    • Oppure potrebbe aver semplicemente pensato che sarebbe stato bizzarro se tutti quei visori Gear VR gratuiti fossero diventati incompatibili con i telefoni insieme ai quali sono impacchettati.

    • Samsung ha anche reso incredibilmente facile il passaggio a un nuovo telefono, includendo un adattatore USB. È quasi come se si aspettasse che tu comprerai un nuovo telefono prima che il dispositivo che hai già arrivi a un livello di usura tale da non poter essere più riparato. Molto strano... o no?

  4. Smontaggio Galaxy S7: passo 4, immagine 1 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 4, immagine 2 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 4, immagine 3 di 3
    Attrezzo utilizzato in questo passaggio:
    iOpener
    $19.99
    Compra
    • Data l'impossibilità di trovare viti esterne, c'è un solo tipo di materia oscura che possa tenere insieme questo Galaxy. Certo, la colla.

    • Fortunatamente non è niente di cui un iOpener caldo non possa venire a capo.

    • Qualsiasi scusa è buona per tirare fuori il nostro fedele strumento iSclack a doppia ventosa; i pannelli in vetro anteriore e posteriore dell'S7 rendono questo dispositivo un bersaglio ideale.

    • Con il vetro posteriore sollevato di un'inezia, passiamo all'attacco con un plettro di apertura e affettiamo l'adesivo.

    • In sintesi è tutto come l'ultima volta, forse con un leggero incremento nella tenacità della colla.

  5. Smontaggio Galaxy S7: passo 5, immagine 1 di 2 Smontaggio Galaxy S7: passo 5, immagine 2 di 2
    • Mentre lo scorso anno abbiamo trovato dell'adesivo appiccicoso bianco, questa volta c'è dell'adesivo appiccicoso nero. Probabilmente è stato riformulato per ragioni di impermeabilità, oppure potrebbe essere semplicemente una questione di abbinamento colori.

    • La rimozione della cover posteriore non ci ha consentito l'accesso diretto a nulla di utile: solo a una superficie liscia a cui il vetro aderisce.

    • Per fortuna parte della superficie è composta da viti.

  6. Smontaggio Galaxy S7: passo 6, immagine 1 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 6, immagine 2 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 6, immagine 3 di 3
    • In effetti, questa superficie liscia contiene delle parti utili, come le antenne dell'S7...

    • ...e il suo altoparlante...

    • ...e la mia ascia.

    • Avremmo preferito una batteria sostituibile dall'utente, o perlomeno un connettore accessibile per la batteria, ma di questi tempi non ci aspettiamo molto da Samsung. I notevoli punteggi di riparabilità di una volta sono precipitati dai tempi burrascosi del Galaxy S4.

  7. Smontaggio Galaxy S7: passo 7, immagine 1 di 2 Smontaggio Galaxy S7: passo 7, immagine 2 di 2
    • Passiamo ad allineare le varie parti per dare un'occhiata da vicino ai singoli componenti, compresa la bobina per la ricarica wireless.

    • Il Galaxy top di gamma dell'anno scorso aveva un singolo sottotelaio centrale con una manciata di parti incollate in modo aggressivo, quindi questa separazione è la benvenuta nella nostra agenda.

    • Tutti questi componenti modulari si collegano alla scheda madre tramite dei piccoli contatti a molla, rendendo semplice la rimozione e la sostituzione, in ogni caso dopo essersi fatti largo con forza tra colla e vetro.

  8. Smontaggio Galaxy S7: passo 8, immagine 1 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 8, immagine 2 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 8, immagine 3 di 3
    • Samsung aveva ricevuto delle salve di artiglieria dei suoi clienti per aver ridotto la capacità della batteria dell'S6 dell'anno scorso. Sembra che abbia accolto il suggerimento e risolto la questione includendo nell'S7 questa batteria da 3000 mAh.

    • È un incremento significativo rispetto alla batteria da 2550 mAh del Galaxy S6 e batte perfino la centrale elettrica da 2750 mAh del ben più grande iPhone 6s Plus.

    • Purtroppo, come evidenziato da questa importante etichetta di avviso, la batteria dell'S7 non funziona in presenza di cuccioli.

    • Benché una batteria più grande significhi avere più tempo per bighellonare con app e giochi, la batteria in se stessa è ben incastrata e incollata in posizione, rendendone un po' difficile l'estrazione.

    • Se non è stata progettata per essere rimossa facilmente significa che non ne è stata prevista la riparazione o la sostituzione. Fischi del pubblico.

  9. Smontaggio Galaxy S7: passo 9, immagine 1 di 2 Smontaggio Galaxy S7: passo 9, immagine 2 di 2
    • Nell'aprirci la strada fino alla scheda madre, tiriamo via una fotocamera anteriore da 5 megapixel.

    • Purtroppo, dovrai fare la stessa fatica che con l'S6 per ottenere selfie perfetti con l'S7. L'unica brillante novità della fotocamera anteriore è la nuova apertura ƒ/1.7.

    • Con la fotocamera anteriore fuori dai piedi, solleviamo la scheda madre; al di sotto troviamo un connettore della scheda secondaria di aspetto familiare.

  10. Smontaggio Galaxy S7: passo 10, immagine 1 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 10, immagine 2 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 10, immagine 3 di 3
    • Rispetto alla fotocamera posteriore da 16 megapixel dell'S6, apparentemente l'S7 peggiora le cose con la sua nuova unità da 12 megapixel/4K.

    • Va però detto che il sensore dell'S7 vanta la tecnologia autofocus Dual pixel (ovvero a rilevamento di fase) per ogni pixel.

    • Inoltre, questi pixel misurano 1,4 µm, un aumento del 25% dal modello allo scorso anno, cosa che dovrebbe ridurre il rumore di fondo e migliorare la qualità generale dell'immagine.

    • Quindi, benché il conteggio dei pixel sia inferiore, le foto scattate in condizioni di luce difficili dovrebbero comunque apparire migliori in un confronto diretto.

  11. Smontaggio Galaxy S7: passo 11, immagine 1 di 1
    • Se è vero che i nostri amici di Chipworks ci hanno battuto in velocità, questo non ci fermerà dal riservare a questa scheda tutta l'attenzione che merita. Imboscati sotto le schermature EMI, troviamo:

    • 4 GB di SDRAM LPDDR4 SK Hynix H9KNNNCTUMU-BRNMH integrata sopra il processore Qualcomm MSM8996 Snapdragon 820

    • 32 GB di MLC Universal Flash Storage Samsung KLUBG4G1CE

    • Codec Audio Qualcomm WCD9335

  12. Smontaggio Galaxy S7: passo 12, immagine 1 di 1
    • Altro ancora:

    • Modulo Multimode Multiband Avago AFEM-9040

    • Modulo FrontEnd Murata FAJ15

    • Modulo Fusion RF High Band Qorvo QM78064

    • Modulo ricezione Diversity Qorvo QM63001A

    • Processore Audio/Voce DSP DBMD4

  13. Smontaggio Galaxy S7: passo 13, immagine 1 di 1
    • E, dall'altra parte della scheda...

    • Modulo Wi-Fi Samsung 1316S7

    • Controller NFC NXP 67T05

    • Ricevitore di potenza Wireless IDT P9221 (probabilmente uno sviluppo di IDT P9220)

    • IMU (unità di misura inerziale) a 6 assi always-on STMicroelectronics LSM6DS3

    • PMIC (chip gestione alimentazione) Qualcomm PM8996

    • Envelope Tracker Qualcomm QFE3100

    • Ricetrasmettitori RF Qualcomm WTR4905 e WTR3925

  14. Smontaggio Galaxy S7: passo 14, immagine 1 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 14, immagine 2 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 14, immagine 3 di 3
    • La prossima della lista è la presa modulare altoparlanti dell'S7.

    • Completa di una bella guarnizione in gomma!

    • Sembra che Samsung abbia deciso di estendere il suo standard di robustezza "Sport" alla sua ammiraglia, con una notevole classificazione IP68 (il livello più alto in assoluto è IP69).

    • Forse per rispondere ai recenti sforzi di impermeabilizzazione di una certa azienda frutticola?

    • Troviamo altre guarnizioni in gomma attorno al microfono inferiore e all'altoparlante che costituiscono una seria protezione antiintrusione.

  15. Smontaggio Galaxy S7: passo 15, immagine 1 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 15, immagine 2 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 15, immagine 3 di 3
    • Proprio come nel suo predecessore, i cavi dei pulsanti software dell'S7 sono avvolti attorno al telaio che supporta il display.

    • Questi cablaggi a sandwich rendono quasi impossibile la sostituzione della scheda secondaria (compresa la presa di ricarica), dato che per liberare questi cavi bisogna togliere lo schermo OLED.

    • Imperterriti, riprendiamo in mano il nostro iOpener per rilassare la tensione l'adesivo.

    • Già che ci siamo, prendiamo un fedele plettro di apertura e ci mettiamo al lavoro verso un obiettivo da far tremare i polsi: staccare lo schermo OLED.

  16. Smontaggio Galaxy S7: passo 16, immagine 1 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 16, immagine 2 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 16, immagine 3 di 3
    • Il distacco di questi fastidiosi cavi dei LED del pulsante soft ci consente finalmente di liberare la scheda secondaria.

    • Per chi di voi stia tenendo il punteggio, notiamo che questa intricata soluzione impedisce la facile sostituzione di: display e digitizer (naturalmente), porta USB, microfono e LED del pulsante soft.

    • Per sostituire la porta di ricarica, salvo tu abbia delle apprezzabili capacità nella microsaldatura, hai due opzioni per portare a termine la procedura: sacrificare questi LED del pulsante soft oppure sostituire il tuo display.

    • Vi ricordate di quel falso "telaietto centrale" fatto di antenne? Sembra che l'S7 abbia sepolto il suo telaietto intermedio ancora più in profondità e che vi abbia fatto aderire il display, invece di fissare il gruppo display a un telaio intermedio con delle viti.

    • Questo aumenta l'impermeabilità dell'S7, ma significa rendere ben difficile riparare questa cosa nel caso di danni non dovuti all'acqua.

  17. Smontaggio Galaxy S7: passo 17, immagine 1 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 17, immagine 2 di 3 Smontaggio Galaxy S7: passo 17, immagine 3 di 3
    • Bene, ecco il momento che tutti noi aspettavamo: il leggendario sistema di "raffreddamento a liquido" dell'S7.

    • È un sottile ramoscello di rame.

    • In realtà è un piccolissimo heat pipe (un sottile tubo di rame) costituito da meno di mezzo grammo di materiale e con uno spessore di meno di mezzo millimetro.

    • Questo aggeggio magari non sarà rivoluzionario come dice Samsung, ma la maggior parte degli heat pipe tecnicamente usano davvero del liquido per trasferire il calore.

    • Nel caso dell'S7 supponiamo che il tubicino trasferisca calore al telaio intermedio in metallo del telefono, dove questo calore può irradiarsi verso il lato, o direttamente nelle tue mani.

    • Prima di oggi avevamo già visto degli heat pipe nei telefoni, ma il fatto che si rendano sempre più necessari dimostra come ogni anno i processori diventino più veloci (e qualche volta più caldi).

  18. Smontaggio Galaxy S7: passo 18, immagine 1 di 2 Smontaggio Galaxy S7: passo 18, immagine 2 di 2
    • Punteggio di Riparabilità del Samsung Galaxy S7: 3 su 10 ( 10 è il più facile da riparare)

    • Molti componenti sono modulari e possono essere sostituiti in modo indipendente tra loro.

    • Diversamente dall'S6 Edge, la batteria può essere rimossa senza dover prima togliere la scheda madre, ma l'adesivo tenace e il pannello posteriore incollato rendono la sostituzione più difficile del necessario.

    • Il display deve essere rimosso (e probabilmente distrutto) se vorrai sostituire la porta USB.

    • La presenza di un vetro anteriore e posteriore raddoppia il rischio di rottura e l'adesivo tenace sul vetro posteriore rende molto difficile accedere alle parti interne del telefono.

    • Sostituire il vetro senza distruggere il display si presenta come un'operazione probabilmente impossibile.

Un ringraziamento speciale a questi traduttori:

en it

60%

albertob ci sta aiutando ad aggiustare il mondo! Vuoi partecipare?
Inizia a tradurre ›

25 Commenti

Fantastic breakdown, shame that Samsung refuse to have easily repaired phones (or even replace the battery). Its as if they want you to buy a new one... At the end of the day, I love my S4 (CM13) and until there is a reason to up(down)grade I am happy with it

Lucas - Replica

brightness of the photos is the best reason

m2k -

Thanks for helping me decide which phone to get. Samsung is out of my list because I keep my phone longer than the battery lasts. So the shortlist is down to Nexus 5X and LG G5. Keep on your good work:-)

Jens Anders Salberg - Replica

G5 man

It's compatible with that little rolly ball thing

Albert Einstein -

Another reason the LG G5 wins, it's not a freaking lazy throw away. This kind of e waste design needs to be banned. We don't have unlimited materials on earth to waste on a phone.

John Ross - Replica

Aggiungi Commento

Visualizza Statistiche:

Ultime 24 Ore: 17

Ultimi 7 Giorni: 110

Ultimi 30 Giorni: 476

Tutti i Tempi: 491,273