Salta al contenuto principale
Inglese
Italiano

Smontaggio Bici Elettrica Pieghevole MiJia QiCycle

Informazioni Guida

= Fatto = Incompleto

    Descrivi la parte specifica o il componente di questo device sul quale stai lavorando. Es: Batteria

    Crea un titolo.

    Questo breve sommario di 1-2 frasi apparirà nei risultati di ricerca.

    Comunica informazioni di base prima che il lettore si immerga nella guida.

    Passi Guida

    Passo 1

    Ti stiamo guardando, piccolo amico della mobilità. Il design esterno è elegante, ma diamo un'occhiata alle caratteristiche tecniche:

    Passo 2

    Prima di iniziare, abbiamo sottolineato il fatto che questo aggeggio è pieghevole?

    Passo 3

    Per chi non avesse familiarità con le biciclette elettriche pieghevoli, eccone qui un'altra per confronto: la classica, ma simile, pieghevole Brompton. Un modello che però si pone a un livello un filo più alto, anche in senso fisico.

    Passo 4

    Abbiamo parlato abbastanza, passiamo all'azione. Iniziamo a fare a pezzi il veicolo cominciando dalla parte più semplice: la sella. Basta aprire due leve a sgancio rapido e viene via!

    Passo 5

    La catena resta all'esterno del braccio posteriore e ha un pratico tendicatena che ne rende molto semplice la rimozione.

    Passo 6

    La rimozione della guarnitura, ovvero il gruppo corona-pedivelle, richiede un modesto intervento preliminare: si deve togliere una piccola copertura prima di inserire l'estrattore. Subito dopo, però, si estrae come una qualsiasi guarnitura.

    Passo 7

    Una bella caratteristica della QiCycle è questo cambio nel mozzo Shimano a tre velocità. Abbiamo potuto smontare facilmente la leva a squadra per estrarre il bullone che passa all'interno del mozzo.

    Passo 8

    La ruota posteriore è dotata di "roller brake", un tipo di freno al mozzo che è una variante del freno a tamburo. È azionato dalla leva sul manubrio, quindi si può pedalare al contrario liberamente.

    Passo 9 — Sensore velocità

    Ovviamente non avremmo smontato questa bicicletta se non fosse stata una bicicletta di tipo smart. E quindi è ora di controllare il sensore di velocità.

    Passo 10

    Estratta la piccola scheda elettronica, arriviamo al cuore di questo miracoloso sistema di misurazione:

    Passo 11

    Tornando a qualcosa di più meccanico, smontiamo il freno anteriore: un tradizionale freno a caliper.

    Passo 12 — Motore integrato nel mozzo

    Con il coperchio smontato, possiamo tirar fuori l'elemento rotante e scoprire una piccola scheda di forma circolare dietro la copertura posteriore del motore.

    Passo 13

    E ora, benvenuti a metà dello smontaggio.

    Passo 14

    Ci sono solo 4 viti Torx per fissare la cover del computer di bordo e lo schermo TFT da 160×128 pixel è collegato con un semplice connettore ZIF.

    Passo 15

    Abbiamo tenuto il meglio, o se preferite il massimo (della potenza), alla fine: il tubo portabatterie!

    Passo 16

    Iniziamo estraendo la luce posteriore. Rimane attaccata a un cavo, ma dà accesso ad alcune viti nascoste. Questo ci permette di accedere all'interno.

    Passo 17

    Il vano principale della batteria oppone una fiera resistenza all'apertura. Ci sono cinque viti (nascoste da coperture difficili da estrarre), ma non solo.

    Passo 18 — Sistema gestione batteria

    Il circuito comprende svariate resistenze. Mentre tra i componenti, spiccano questi:

    Passo 19

    Torniamo al telaio per procedere ancora un po' con lo smontaggio prima di affrontare la restante parte elettronica.

    Passo 20

    Il secondo rilevante strumento di "compattazione" della bici è il manubrio pieghevole. Il meccanismo è intelligente e basta tirare una spina per il ripiegamento.

    Passo 21

    Non ci rimane che il tubo superiore, completo di luce anteriore e del cervello della bici.

    Passo 22

    L'unità di controllo è montata su una comoda basetta attaccata al telaio con due semplici d viti.

    Passo 23

    Ovviamente noi non diamo molto peso alla parola "monoblocco". Quindi affrontiamo alcune viti Phillips standard e ci diamo da fare per aprire il cocciuto involucro.

    Passo 24

    La maggior parte dei componenti più importanti è disposta sulla scheda dei contatti di ricarica; qui abbiamo spiato questi componenti:

    Passo 25

    E con questo la bicicletta è stata ripiegata, riaperta e completamente fatta a pezzi.

    Passo 26 — Conclusioni

    La Bicicletta Elettrica Pieghevole MiJia QiCycle è il primo oggetto di questo tipo a cui diamo un punteggio. Nella nostra scala di riparabilità si è guadagnata 6 punti su 10 (10 significa massima facilità di riparazione) in base ai seguenti punti:

    I tuoi contributi sono usati su licenza in base alla licenza open source Creative Commons.