Salta al contenuto principale
Inglese
Italiano

Traduzione in corso passo 2

Passo 2
Let's do a quick visual comparison of the Mate 40 Pro to its Mate 30 Pro predecessor before examining its internal friendliness. What's new? The Halo Ring camera array has migrated, grown an integrated single-LED flash, and been renamed Space Ring. The Mate 40 Pro loses one front-facing camera, and the remaining two now hang out in an elongated hole-punch at the top left corner of the screen.
  • Let's do a quick visual comparison of the Mate 40 Pro to its Mate 30 Pro predecessor before examining its internal friendliness. What's new?

  • The Halo Ring camera array has migrated, grown an integrated single-LED flash, and been renamed Space Ring.

  • The Mate 40 Pro loses one front-facing camera, and the remaining two now hang out in an elongated hole-punch at the top left corner of the screen.

  • Unlike Samsung, Huawei hasn't moved on from curved glass displays. They're pretty but prone to accidental touches, and more importantly they are ridiculously difficult to replace or refurbish.

  • Despite the heavy curvature of its screen, the Mate 40 Pro has physical volume and power buttons clinging to a sliver of frame on the right edge. Additionally, there's a lefty-friendly "virtual button" on the opposite side.

  • Finally, a speaker grille at the top suggests the Mate 30 Pro's screen-vibrating speaker driver didn't make the cut this year.

Facciamo una rapida comparazione visuale tra il Mate 40 Pro e il suo predecessore Mate 30 Pro prima di esaminare le somiglianze interne. Che c'è di nuovo?

Il gruppo fotocamere ad anello Halo Ring è migrato, gli è spuntato un flash integrato a LED singolo ed è stato rinominato Space Ring.

Il Mate 40 Pro ha perso una fotocamera frontale e le due rimaste sono relegate in un segmento allungato nell'angolo superiore sinistro dello schermo.

Diversamente da Samsung, Huawei non ha abbandonato lo schermo a bordi curvi. Sono eleganti ma causano facilmente tocchi accidentali e, soprattutto, sono terribilmente difficili da sostituire o rimontare.

Nonostante l'elevata curvatura dello schermo, il Mate 40 Pro ha i pulsanti fisici del volume e dell'accensione appesi a un frammento di scocca sul bordo destro. In più, c'è un "pulsante virtuale" amico dei mancini sul lato opposto.

Infine, la griglia dell'altoparlante nella parte superiore fa pensare che quest'anno il driver altoparlante che fa vibrare lo schermo non abbia superato l'esame.

I tuoi contributi sono usati su licenza in base alla licenza open source Creative Commons.