Salta al contenuto principale
Inglese
Italiano

Traduzione in corso passo 6

Passo 6
We can't resist cracking open the massive 108 MP wide-angle camera after we pull it free—Samsung hasn't been shy about this sensor's capabilities. The sensor covers over double the surface area of the iPhone 11 Pro's 12 MP primary sensor, shown here for comparison. Bigger sensors and more pixels don't always mean better images, though! 108 million pixels crammed into a 9.5 mm x 7.3 mm rectangle makes for some very tiny pixels, and that tends to produce noisy images in low-light conditions.
  • We can't resist cracking open the massive 108 MP wide-angle camera after we pull it free—Samsung hasn't been shy about this sensor's capabilities.

  • The sensor covers over double the surface area of the iPhone 11 Pro's 12 MP primary sensor, shown here for comparison.

  • Bigger sensors and more pixels don't always mean better images, though! 108 million pixels crammed into a 9.5 mm x 7.3 mm rectangle makes for some very tiny pixels, and that tends to produce noisy images in low-light conditions.

  • Samsung claims that this new sensor is able to shoot clear photos even in low light conditions thanks to a new barrier built around each pixel, plus a 3x3 pixel binning method they're calling "nona-binning" (3x3=9, hence the nona).

  • Pixel binning is a fancy term for combining groups of pixels to gather more light. The result is a brighter—though lower-resolution—photo that hopefully has less noise.

  • Binning isn't your average, everyday downsampling. All of this pixel partying happens at the hardware level, eliminating conversion errors.

Non riusciamo a resistere alla tentazione di fare a pezzi la massiccia fotocamera grandangolare da 108 MP dopo che l'abbiamo estratta: Samsung non ha fatto nulla per nascondere le capacità di questo sensore.

Il sensore copre più del doppio della superficie del sensore principale da 12 MP dell'iPhone 11 Pro, mostrato qui per confronto.

Sensori più grandi e pixel più numerosi, però, non significano immagini migliori! 108 milioni di pixel stipati in un rettangolo di 9,5 × 7,3 mm significa avere pixel estremamente piccoli e questo tende a produrre immagini con molto rumore in condizioni di basse luci.

Samsung afferma che questo nuovo sensore è in grado di realizzare foto "pulite" anche in condizioni di luce scarsa grazie a un nuovo tipo di barriera costruita attorno a ogni pixel, oltre a un metodo di binning di 3×3 pixel che ha chiamato "nona-binning" (3×3=9 da cui il nona).

Pixel binning è un termine di fantasia per la combinazione di gruppi di pixel per raccogliere più luce. Il risultato è una foto più brillante, benché a risoluzione più bassa, immagine che si suppone mostri un minor rumore di fondo.

Il binning non è il tuo quotidiano downsampling medio. Questa "società" di pixel avviene a livello hardware, eliminando gli errori di conversione.

I tuoi contributi sono usati su licenza in base alla licenza open source Creative Commons.